CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.02.2018

La neve di Carnevale frena la festa più bella

I «balarì» del Carnevale di Bagolino schierati per la festaMaschere d’altri tempi di una festa fuori dal tempo
I «balarì» del Carnevale di Bagolino schierati per la festaMaschere d’altri tempi di una festa fuori dal tempo

È stata la neve a decidere il programma della penultima giornata dello splendido Carnevale di Bagolino. Alle prime luci dell’alba una leggera spruzzata ha imbiancato i «balarì»; poi, durante la mattinata e il primo pomeriggio a tratti è spuntato il Sole e le danze sono andate avanti, ma verso le 16.30 la nevicata si è fatta seria, e per non rovinare i cappelli e gli strumenti musicali dei suonatori la festa è finita in anticipo. Problemi per i preziosi vestiti a parte, l’abbinamento tra il bianco caduto dal cielo e i costumi è stato a dir poco suggestivo, con le figure dei ballerini che si allontanavano di corsa sotto grandi fiocchi e gli ombrelli colorati si aprivano a proteggere strumenti a corda che suonano le 15 ballate di uno dei carnevali più famosi delle Alpi. Alla messa delle 6 in San Giorgio c’erano tutti e 100 i danzatori che, cappelli e maschere in mano, hanno assistito alla funzione celebrata da don Paolo Morbio. Poi il via ai balli sul sagrato, e a quel punto gli attrezzi del mestiere sono tornati a nascondere i volti. Oggi sarà l’ultima giornata, e sarà sempre il cielo a decidere se lo spettacolo riprenderà o meno. •

M.ROV.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1