CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.11.2018

Prevalle, taglio del nastro per la biblioteca dell’asilo

La biblioteca della materna
La biblioteca della materna

Ci sono grandi classici come «Il piccolo bruco mai sazio», opere adulte rivisitate come «Romeo&Giulietta» di Mario Ramos, e poi «La regina dei baci», «Volevo un gatto nero», «I tre piccoli gufi», «La strega Rossella»: sono solo alcuni dei quasi 200 titoli per bambini presenti nella nuova biblioteca dell’asilo comunale di San Zenone, a Prevalle, inaugurata in anteprima un paio di sere fa e pronta per essere operativa, e dunque aperta al pubblico, tutti i lunedì dalle 16 alle 18.15. SI TRATTA della nuova sezione della biblioteca comunale, dedicata però ai bambini dagli 0 ai 6 anni: l’obiettivo è avvicinarli ai libri anche se devono ancora imparare a leggere, o se hanno appena cominciato. Funzionerà come una biblioteca vera e propria, previa registrazione e ritiro della tessera: per realizzarla (e per il primo anno di gestione) l’investimento è di circa 14mila euro, di cui poco meno della metà finanziati dalla Regione. «Speriamo di riuscire a coinvolgere i genitori e le famiglie, anche in orario extrascolastico - spiega la coordinatrice della materna, Chiara Cavagnini - ed è per questo che cerchiamo dei genitori volenterosi, che possano darci una mano per l’apertura e la gestione della biblioteca anche per il prossimo anno». «Siamo soddisfatti del risultato - ha detto il consigliere Adriano Filippa, con delega alla Cultura - e della sinergia tra il Comune e la cooperativa Tempo Libero. Adesso dobbiamo diffondere la voce, perché l’importante è che la biblioteca sia viva». Il 27 novembre l’iniziativa verrà presentata anche a Nuvolento, alla primaria Principe di Piemonte, con Mariangela Agostini, esperta di letteratura per l’infanzia e promotrice del progetto «Nati per leggere».

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1