CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.02.2017

Speronò un ciclista
Ritirata la patente
per 2 anni e mezzo

Via la patente per 30 mesi
Via la patente per 30 mesi

Patente ritirata per due anni e mezzo per avere deliberatamente speronato un ciclista. La sanzione record è caduta tra capo e collo a un 60enne di Vallio Terme. Che il 2 giugno scorso era alla guida della sua auto quando ha raggiunto e affiancato due ciclisti, due fratelli di Lavenone, tra l’altro professionisti della due ruote su strada, che pedalavano in fila indiana diretti verso casa. Forse infastidito, li ha prima minacciati con improvvise sterzate e poi ha urtato uno dei due, facendolo cadere, per fortuna senza gravi conseguenze.

I ciclisti avevano allora allertato gli agenti dell’Aggregazione della Valsabbia che erano intervenuti con una pattuglia e avevano poi svolto le indagini del caso e raccolto le testimonianze di alcuni presenti arrivando alla conclusione che, lungo la Provinciale, l’autista aveva deliberatamente investito il ciclista. Il 60enne alla guida dell’auto, poi rintracciato, aveva dichiarato di non essersi accorto di nulla. Ma sulla base delle prove raccolte e delle testimonianze, alla fine inevitabile è scattata la denuncia per lesioni e omissione di soccorso. E ora è arrivata la sentenza del giudice: via la patente per 30 mesi, a conferma di quanto ipotizzato dagli agenti intervenuti. Chiaro il messaggio insito nella severissima sanzione: le liti e le discussioni tra ciclisti e automobilisti sono sempre più frequenti, anche a causa di un sistema di ciclabili che sul territorio valsabbino è piuttosto carente, con percorsi assenti o, se presenti, piuttosto accidentati, ma la soluzione non può certo essere quella di improvvisarsi giustizieri speronando un ciclista.M.PAS.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok