Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
giovedì, 19 ottobre 2017

A Nozza la corsa più pazza del mondo

Piloti, addetti alla spinta e «caritì» ai nastri di partenza: sabato torna la corsa più pazza del mondoAlcuni dei più originali «caritì» (BATCH)

Torna a Nozza di Vestone la corsa più pazza del mondo. Una discesa mozzafiato dalla zona del Torenno fino all’Asl con in pista i velocissimi «caritì», che si daranno battaglia senza esclusione di colpi per stabilire il miglior tempo. L’appuntamento è per sabato, all’interno del programma di eventi e manifestazioni organizzato per «AmbientAzione», una lunga giornata di natura, musica, sport e sapori in piazza del mercato.

«SARÀ UNA GARA del tutto amatoriale e goliardica - spiegano gli organizzatori - per divertirsi all’aria aperta riscoprendo un gioco che da sempre fa parte della tradizione vestonese». Si partirà dalla zona del Torenno e si arriverà, dopo 1.170 metri di picchiata, nei pressi dell’Asl di Nozza, correndo a bordo di automobiline che dovranno essere realizzate in legno (unico materiale consentito) e poi abbellite come meglio si crede. E la velocità da sprigionare in discesa potrà derivare solo dalla forza di gravità, senza alcun ausilio meccanico. Naturalmente per il pilota ci sarà l’obbligo di uso del casco integrale, con visiera, mascherina e altre protezioni per il corpo. La squadra in gara dovrà essere composta da due elementi: un pilota e un addetto alla spinta iniziale (due adulti per la categoria maggiore, un adulto e un bambino per la categoria dagli 8 ai 14 anni), che tra la prima manche, di qualificazione, e la seconda, di finale, potranno scambiarsi di ruolo.

Prima che inizi la gara, che potrà avere fino a un massimo di 25 concorrenti, ogni «caritì» sarà sottoposto a revisione da un’apposita commissione creata per l’occasione, che verificherà che il mezzo pronto per gareggiare sia conforme al regolamento costruttivo pubblicato on-line sulla pagina Facebook «AmbientAzione» e sul sito del Comune di Vestone.

A fine gara i «caritì» saranno esposti in piazza del mercato a Nozza. E alle 19.30 verranno premiati i primi tre classificati per la categoria «under 14» e della classifica generale, oltre al «caritì» più originale e meglio curato.

Il tutto mentre in piazza del mercato impazzerà la festa. Che inizierà alle 15.30.

L’INTENSO programma prenderà il via con la gara dei «caritì», poi spazio a bancarelle, artisti e artigiani all’opera, la mostra fotografica e le esposizioni artistiche. Alle 16 ci sarà invece l’EcoArtDay, con giochi gratuiti per i bambini, attività di animazione e il laboratorio artistico che prevede di dipingere i pannelli per il percorso-vita. Alle 17 spazio all’happy hours music and dance, aperitivo in musica. Alle 19.30 toccherà alla cena in piazza a cura del ristorante «La Sosta», della trattoria «Croce Bianca», della pasticceria di Nozza, della macelleria Travaglioli e degli alpini: in tavola ci saranno gnocchi mantecati al formaggio della Valsabbia, maccheroncini al torchio con pesto di basilico, panino Italia con ragù di carne e giardiniera di verdure, panino vegano, panino con salamina e formaggio, patatine e dolce quartetto con mix di pasticcini. Bibite e panini a disposizione dalle 15. Infine, dalle 21, la serata musicale con «Gemma & Oscar» (liscio, latino e cover) e dj Meme più dj Rezzo per ballare tutta la notte. L’iniziativa, con stand gastronomico sempre aperto, è a cura dell’assessorato alle Politiche Sociali del Comune, e vede in campo in forze sia gli alpini di Nozza che tanti volontari, oltre ai necessari sponsor.