CHIUDI
CHIUDI

26.09.2018

Un addìo commosso allo storico «papà» dei vigili del fuoco

Aldo Zambelli
Aldo Zambelli

La generosità non è un fatto scontato. Ecco perchè a Vestone ha lasciato il segno, giorni fa, la scomparsa di Aldo Zambelli. È morto a 87 anni ed è stato pianto da un’intera comunità, con in testa i componenti del distaccamento locale dei vigili del fuoco volontari di cui proprio Zambelli era stato il fondatore. Presenti al completo al funerale (per la giornata dell’addio i volontari si sono presi una pausa dalla reperibilità per essere tutti presenti), i militi sono saliti sul pulpito per ringraziare lo scomparso per essere stato una persona speciale, e poi hanno letto la «preghiera del vigile del fuoco» al termine della quale è arrivato spontaneo un applauso scrosciante: «Grazie a lui noi ragazzi - ha ricordato l’attuale capo distaccamento Ivan Bardelloni - ci sentiamo orgogliosi di portare questa divisa». A Vestone i vigili del fuoco erano già attivi agli inizi del ’900. Allora, gestiti dal Comune, potevano contare su una idrovora azionata a mano. Con gli anni ’60 il distaccamento, rinato appunto grazie ad Aldo Zambelli, che ne fu il coordinatore, passò alle dipendenze del comando provinciale e quindi del ministero dell’Interno. GRAZIE all’impegno del promotore, in quegli stessi anni il gruppo era riuscito a ottenere in dotazione un parco automezzi di qualità e da allora non ci si è più fermati: anche oggi, con Bardelloni, è in corso un impegnativo progetto di rinnovo. Intanto, dal 2016 all’interno della sede del distaccamento è stato allestito un angolo in cui, come voleva Zambelli, è raccontata l’intera storia del gruppo ormai lunga oltre un secolo. •

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1