CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

29.04.2017

Una mostra itinerante
per ricordare Tabarelli

Vestone celebra il pittore Giovanni Tabarelli con una mostra di ben 120 sue opere. Tutto è iniziato mesi fa a cura dell’associazione culturale «Via Glisenti 43» e della famiglia Tabarelli, dopo la morte nel gennaio dell’anno scorso del pittore quasi 80enne.

«Con la famiglia abbiamo visionato 200 opere - spiega Gianfausto Salvadori, presidente di Via Glisenti 43 - e 100 sono finite nella monografia che verrà presentata alle 17 al teatro dell’oratorio di via Santa Lucia a Vestone: racconterà di colui che ha lasciato il segno come uomo, artista, insegnante». Queste ed altre ancora, circa 120 in totale, prestate dalla famiglia e da privati e scelte da una commissione di esperti, saranno esposte in una mostra diffusa che, inaugurata oggi in oratorio, in diversi spazi di Vestone per l’intero mese di maggio. I luoghi: la Sala via Glisenti 43 e la Sala Moroni di via Macina, le chiese - la parrocchiale con la Via Crucis, la chiesa di San Lorenzo in Promo col Polittico e la chiesetta di san Francesco in via Madonna del Convento -, la scuola media, la biblioteca e l’oratorio. A questi luoghi si aggiunge la Banca Cooperativa Valsabbina e 40 negozi. Le chiese apriranno dalle 10 alle 12 ogni domenica, mentre gli altri locali lo faranno ogni giorno dalle 17 alle 19. La monografia ha visto invece all’opera Giancarlo Marchesi, Giovanna Galli, Alfredo Bonomi, Andrea Barretta e Giuseppe Biati, con le testimonianze dei figli Massimo e Laura Tabarelli, dell’imprenditore e amico Silvestro Niboli del Gruppo Fondital. «Via Glisenti» ringrazia poi per il sostegno economico il Gruppo Fondital di cui Tabarelli è stato collaboratore, e la Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella per il contributo concesso.M.PAS.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1