Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
giovedì, 15 novembre 2018

Da Radius & C. ai Camaleonti: una tre giorni a tutta musica

Prosegue «R-estate a Vobarno», la rassegna a tutta musica organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune. Fitto il programma del fine settimana, con le esibizioni che si terranno, da stasera a domenica, sempre alle 21, sul palco allestito in largo Donatori di Sangue. Protagonisti gli anni Sessanta e Settanta. SI COMINCIA questa sera con il concerto della SuperBand, gruppo composto da ex componenti di band che hanno segnato il passato della canzone italiana: da Giorgio Usai dei New Trolls a Enrico Bianchi e Alfredo Vandresi della Formula 3 e ad Alberto Radius, con l’accompagnamento alla chitarra dell’emergente Paolo Ballardini. Un tuffo nel passato ma con lo sguardo rivolto al futuro. Domani sera a salire sul palco saranno invece gli Ala Bianca, cover band dei Nomadi, che cederanno il posto, domenica, ai Camaleonti e ai loro cavalli di battaglia: da «L’ora dell’amore» a «Io per lei», da «Eternità» a «Piccola Venere» e a «Quell’attimo in più». Un pezzo di storia della musica italiana da ascoltare sotto le stelle della Valsabbia. Durante le tre serate sarà attivo un fornito stand gastronomico, per non farsi mancare proprio niente. •