CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.07.2017

Dai «bandisti» un aiuto
ai colleghi di Accumoli

Due giorni di incontri e musica per capire, discutere, ma soprattutto aiutare. Li organizza il Corpo Bandistico Sociale di Vobarno, già protagonista di una donazione in favore della banda di Accumoli, località in provincia di Rieti che nell’agosto 2016 è stata colpita da un devastante terremoto. Donazione alla quale si aggiungeranno i proventi della sottoscrizione a premi lanciata sempre dalla banda di Vobarno per aiutare i colleghi a ricomprarsi divise e strumenti: l’estrazione dei biglietti vincenti domani sera, alle 20.30, in Largo Donatori di Sangue, in occasione del concerto rock che il Corpo Bandistico Sociale proporrà con la Nuova Banda Tignalese, con la direzione del maestro Francesco Orlando.

L’EVENTO sarà preceduto, stasera alle 20.30 in biblioteca, da un incontro dal titolo «Comunità coinvolte da un terremoto, come la nostra esperienza del 2004 può essere utile alle popolazioni del Centro Italia». L’incontro, patrocinato dal Comune di Vobarno, sarà un momento di riflessione alla presenza del sindaco Giuseppe Lancini, di Silvio Lauro, che si è occupato della ricostruzione post terremoto nel 2004, di Carlo Giacomelli, funzionario regionale all’epoca del sisma, di Carlo Panzera e Catia Turrini, sindaco e presidente del Consiglio di Frazione di Pompegnino, di Ernesto Cadenelli, rappresentante del comitato terremotati, e di Bertuccio Vedovelli per la Protezione Civile vobarnese.

Ci sarà anche il presidente della banda di Accumoli Giuseppe Funari, che con i suoi musicanti partecipa a un raduno organizzato nel fine settimana dalla banda di Collebeato. Ingresso gratuito e tutti i cittadini invitati a partecipare.M.PAS.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1