CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.12.2017

L’ultima frontiera dei furti: le vecchie fontane di ghisa

La base della fontana sparita
La base della fontana sparita

Non ha di certo il valore del rame, ma evidentemente anche la ghisa ha un certo appeal. Soprattutto se lavorata a formare una vecchia fontanella. Ecco perchè a Vobarno è stata possibile la scomparsa di un manufatto storico di oltre un quintale di peso. È capitato nei giorni scorsi, e tutto è nato dalla manovra sbagliata di una donna che, alla guida della sua automobile, ha fatto retromarcia abbattendo la fontana a lato della ex provinciale IV, a pochi passi dalla nuova filiale della Cassa rurale Giudicarie Valsabbia Paganella. La conducente è subito andata in municipio per parlare col sindaco Giuseppe Lancini avvisandolo del guaio e mettendosi a disposizione per risistemare la colonnina a sue spese. Peccato che la mattina successiva, quando si è deciso di dare il via all’opera di sistemazione, gli operai inviati sul luogo dell’abbattimento accidentale hanno scoperto che il pezzo da ricollocare era sparito. Nella giornata precedente o più probabilmente durante la notte il pesante manufatto era stato rubato, e nessuno sembrava aver notato nulla. Solo allora si è scoperto che la caduta dell’erogatore era avvenuto non tanto per l’urto in retromarcia, ma soprattutto perché prima della botta qualcuno aveva già tagliato la base in attesa di portare via il blocco; evidentemente - a meno che non si tratti di un collezionista di vintage - per fare cassa vendendo il quintale di ghisa. Prevedibile anche la rabbia dell’automobolist: la richiesta di risarcimento danni presentata alla sua assicurazione è stata bocciata perchè per essere avallata sarebbe stato necessario mostrare la fontana. Che non c’è più. • M.PAS.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1