CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

27.10.2018

È l’era delle biciclette Slow bike Valle Trompia si prepara al debutto

Lavori in corso per la ciclabile Slow bike Valle Trompia
Lavori in corso per la ciclabile Slow bike Valle Trompia

Il clima secco (fino a ieri) di questo autunno ha facilitato le cose sui cantieri della «Slow bike della Valle Trompia», permettendo la realizzazione di lavori sulla strada della Viola vicino a Tavernole. La promessa? In primavera si potrà andare da Brescia al Parco del Mella di Bovegno sempre su una ciclabile grazie alle opere avviate dalla società agricola cooperativa «Ecotecnica valtrumplina» di Gardone, che in agosto aveva vinto l’appalto da 289 mila euro proposto dalla Centrale unica di committenza della Comunità montana. Un secondo appalto riguarderà cartellonistica e monitoraggio passaggi, per completare il tracciato con indicazioni turistiche sulle bellezze naturali e artistiche ma anche sulle attrattive gastronomiche, come previsto dal progetto complessivo redatto dallo studio Loda Medda e partners per quello che diventerà un tassello essenziale della Green way Valtrompia-Valsabbia finanziata con i fondi AttivAree della Fondazione Cariplo. Attuando sul terreno un lavoro da sarto, si stanno ricucendo tra loro otti diversi tratti ciclabili tra Marcheno e Bovegno per permettere una percorribilità continua a un esistente molto frammentato; ma si stanno anche realizzando tratti nuovi sul versante montano e in zone pianeggianti vicino al Mella, con interventi che non modificano i luoghi comunque privi di particolari vincoli: sistemazioni del fondo di alcuni tratti già ciclabili; messa in sicurezza di altri a uso misto e allargamenti dove necessario. IN TUTTO l’operazione riguarda 8,5 chilometri di strade secondarie o forestali e un chilometro e mezzo realizzato ex novo. Si è partiti a Tavernole, dal ponte che sta di fronte al luogo, poco dopo Brozzo, passato alla storia per una drammatica frana sulla provinciale. Da lì si sta creando un nuovo tratto di pista per raccordare il tracciato con la via della Viola (una comunale) verso il forno fusorio, e poi verso Lavone (Rebecco) e Parco del Mella di Bovegno. Una soluzione che manterrà la nuova ciclabile quasi sempre sulla sinistra orografica, lontana dalla provinciale.

E.BERT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1