CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.04.2018

«5 per mille» generoso I cittadini continuano a premiare il municipio

Il municipio di Sarezzo
Il municipio di Sarezzo

Negli ultimi anni i cittadini di Sarezzo si sono dimostrati mediamente molto affezionati al loro Comune. Un legame manifestato dalle tante destinazioni della quota del 5 per mille della dichiarazione dei redditi. Grazie alla scelta di molti contribuenti di devolverlo alle attività sociali dell’ente locale, per esempio, solo lo scorso anno Sarezzo ha ricevuto una quota di quasi 22 mila euro che è stata interamente destinata alle famiglie in difficoltà come forma di sostegno al reddito. Lo ricorda il sindaco Diego Toscani, aggiungendo che anche quest’anno coloro che percepiscono un reddito possono decidere di migliorare gli interventi di tutela delle fasce più deboli della popolazione senza sostenere alcun onere. «BASTA una firma sulla prossima dichiarazione dei redditi nel riquadro dedicato al “Sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza” - spiega Toscani - per destinare il 5 per mille dell’Irpef che già si paga. Se non si esprime alcuna preferenza, questa stessa quota resterà allo Stato». Parlando sempre di numeri, nel 2017 l’amministrazione comunale ha speso circa 2 milioni e 650 mila euro per i servizi sociali (al netto delle spese per il personale assegnato a questa attività), corrispondenti al 28% delle spese correnti di bilancio. «Ma i bisogni della comunità sono in continuo aumento - conclude l’amministratore - per questo è importante la collaborazione di tutti i nostri cittadini».

M.BEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1