Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
domenica, 27 maggio 2018

Coltello e volto coperto, rapinata la farmacia

Il complesso residenziale e commerciale in cui si trova la farmacia (BATCH)

Marco Benasseni Non è un periodo facile per i proprietari e i dipendenti di farmacie. Dopo i casi registrati nei giorni scorsi in provincia e in città, martedì sera è stata rapinata anche la farmacia del dottor Sergio Bruschi, a Lumezzane San Sebastiano. Mancava poco alla chiusura quando un uomo è entrato nel negozio di via Montini con un coltello in pugno e si è diretto verso il bancone ordinando di consegnare subito l’incasso. Pare che siano state rubate solo poche centinaia di euro, ma nel negozio si sono vissuti attimi di autentica paura. «Erano le 18.50 quando un uomo con il volto coperto è entrato in farmacia - racconta il proprietario - Non c’è stata nessuna aggressione, solo la minaccia con il coltello. È la prima volta che ci accade un evento simile, non sono allarmato ma non nascondo di essere un po’ spaventato». Quando martedì il malvivente è entrato in azione, nella farmacia non c’erano clienti e la rapina si è consumata in pochi secondi, lasciando solo un po’ di paura e molta amarezza. Il proprietario dichiara di non essersi mai trovato in una situazione simile ma in questo momento, dopo i colpi messi a segno o tentati in provincia, le farmacie sembrano essere diventati obiettivi sensibili. Le telecamere installate di recente dai comuni di Sarezzo e di Lumezzane, proprio con l’obiettivo di facilitare le indagini delle forze dell’ordine in situazioni come questa, potrebbero essere d’aiuto ai carabinieri di Gardone nell’identificazione del colpevole. •