martedì, 12 dicembre 2017
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

12.07.2017

Per gli 80 anni degli alpini
un Dante Alighieri di legno

I quattro intagliatori con il Dante Alighieri ricavato da un tronco
I quattro intagliatori con il Dante Alighieri ricavato da un tronco

C’erano una volta un dentista, un fabbro, un bancario e un pensionato uniti da una comune passione: l’incisione nel legno. Se fosse una storia inizierebbe in questo modo il progetto portato a termine da quattro volontari di Concesio che, in occasione della festa per gli 80 anni del gruppo alpino, hanno inciso nel tronco di un albero il volto di Dante Alighieri, in onore delle strada che ospita la piccola aiuola a due passi da municipio, biblioteca e sede delle penne nere. «Abbiamo età diverse e svolgiamo professioni differenti - Natale Pasotti è dentista, Cesare Manza fabbro, Mauro Antonelli bancario e Battista Pedretti è un pensionato - ma siamo legati da una grande passione per la scultura che approfondiamo da qualche anno andando a scuola in Valsabbia dal maestro Gianluigi Zambelli, affermato intagliatore di Odolo».

Tempo fa l’albero davanti alla rotatoria di via Dante è stato abbattuto da un fulmine, poi è stato tagliato. L’occhio clinico dei quattro esperti ha notato il tronco e subito è partita la chiamata agli amministratori per chiedere l’autorizzazione a intervenire. Il «sì» dell’assessore all’Ambiente Giampietro Belleri ha portato poi alla realizzazione della scultura dedicata all’Alighieri.M.BEN.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1