domenica, 17 febbraio 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

10.02.2019

Vivere Concesio ricorda: «Noi non facciamo politica»

Quello di gennaio è stato un mese ricco per l’associazione «Vivere Concesio», che nei giorni scorsi ha avuto in assegnazione dal Comune un locale all’interno dell’ex Centro culturale di via Rodolfo da Concesio. Un’assegnazione attesa da tempo che permetterà al gruppo, che conta 134 associati, di crescere ulteriormente. Ma la bella notizia è stata disturbata da un evento politico sul quale il gruppo vuole fare chiarezza. La scorsa settimana è stata ufficializzata la lista di centrodestra guidata da Agostino Damiolini che parteciperà alle prossime elezioni amministrative, e tra le altre, il candidato sindaco è sostenuto da una nuova compagine politica battezzata «Insieme per Concesio» e formata dalla Lega, da Forza Italia e da una componente civica che ha deciso di chiamarsi «Viviamo Concesio». «Il nome della civica è molto simile al nostro, per cui può far immaginare legami e accostamenti tra gruppo politico e associazione - precisa il presidente Silvano Tognolatti -. Ma non c’è alcun legame: la nostra è una realtà apartitica, apolitica e aconfessionale nata 3 anni fa per occuparsi di cultura, di tutela dell’ambiente e di educazione al rispetto della natura, e riunisce volontari sensibili alla salvaguardia dell’ambiente in tutti i suoi aspetti: geologico, botanico, storico e naturalistico». Vivere Concesio raccoglie persone di diversa opinione politica, ma tutte con gli stessi comuni obiettivi precisati nello statuto: «Non va assolutamente interpretata come lista civica - aggiunge Tognolatti - ma semplicemente come una realtà che riunisce cittadini che vogliono dedicare parte del loro tempo alla cura del territorio e alla riscoperta della storia locale». Lo dimostrano anche gli impegni presi col Comune in cambio della sede: i volontari dovranno programmare lavori di pulizia su tutta l’area circostante l’edificio e occuparsi del taglio dell’erba su due aree verdi pubbliche. •

M.BEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1