Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
sabato, 21 ottobre 2017

Due comunità in festa per don Omar

Don Omar Borghetti (BATCH)

È don Omar Borghetti il nuovo parroco di Pezzaze e Pezzoro. Oggi alle 15 farà il suo ingresso nella bella chiesa dedicata a Sant’Apollonio. Presiederà la cerimonia il vicario zonale Maurizio Rinaldi. Domenica 8 poi don Borghetti dirà la sua prima messa da parroco a Pezzoro, nella chiesa di San Michele, alle 9.30. Sostituisce don Giancarlo Pasotti, parroco per 18 anni nominato vicario di San Paolo, Scarpizzolo e Cremezzano.

Valtrumplino, il suo è un ritorno alle origini: classe ’72, è infatti nativo di Zanano. Ordinato sacerdote nel ’99, è stato curato a San Paolo in San Rocco a Palazzolo, a Roè Volciano, collaboratore dell’Istituto della Storia del Prete, e dal 2006 al 2013 a Manerbio, dove ha maturato come cappellano nell’ospedale civile locale la sua grande esperienza di assistenza spirituale ai malati, iniziata alla Clinica San Camillo di Brescia e continuata poi anche a Leno e a Iseo, dove è stato curato del paese e di Clusane prima dell’ultima nomina.

Porta a Pezzoro e a Pezzaze, dove c’è anche la casa di riposo Fondazione Bregoli, il bagaglio di queste esperienze che lui così commenta: «Da curato all’inizio del mio ministero ho avuto la fortuna di incontrare tanti giovani, di lavorare insieme a loro e di portare con entusiasmo Gesù Cristo in mezzo a loro. La seconda esperienza più continua e duratura, quella di cappellano tra i malati, mi ha fatto incontrare l’umanità della gente, le ferite, mi ha aiutato a capire che tutti noi siamo feriti nel corpo e nell’anima. Ciò che di bello mi rimane è che porto con me la semplicità dell’incontro con la gente di tutti i tipi».E.BER.