Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
lunedì, 24 settembre 2018

Arte e solidarietà: l’asta benefica è d’autore

L’olio su tela «Mille Miglia» dipinto da Claudio FilippiniNatura morta di Cinzia BevilacquaL’opera di Pierangelo Arbosti«Il peso del tempo sospeso»: tra le opere all’asta anche la celebre scultura di Stefano Bombardieri«L’angelo» di Lino Sanzeni«La cascata» di Giacomo Bergomi

Martelletto, banditore e pezzi pregiati in vetrina. Appuntamento sabato 9 alle 16.30 a Palazzo Avogadro, a Sarezzo, per l’asta benefica organizzata dalla cooperativa l’Aquilone di Gardone, da Valtrompiacuore (che durante l’inaugurazione ha donato un defibrillatore alla coop), dal Fondo solidale OrMa, dalla Fondazione Dolci e dal Gruppo Giacomo Bergomi. Obiettivo: finanziare la realizzazione di sei appartamenti protetti in un palazzo storico di Gardone messo a disposizione della coop. Un’occasione per fare del bene, certo, ma anche per portarsi a casa opere di valore a prezzi molto vantaggiosi. Tra le perle, ad esempio, c’è la scultura «Il peso del tempo sospeso» (valore 8mila euro) di Stefano Bombardieri, che partirà da una base di 3mila euro; ma anche «La cascata» di Giacomo Bergomi, che partirà invece da 400 euro, la metà esatta del prezzo di mercato. Tra i pezzi che saranno battuti all’asta da Alex Rusconi ci sono anche una natura morta di Cinzia Bevilacqua, che partirà da 750 euro, e un quadro di Eugenio Busi con un prezzo base di 400 euro. Per l’olio su tela «1000 Miglia» dipinto da Claudio Filippini ne serviranno 500 di euro (il quadro vale quattro volte tanto). Tra gli artisti anche Lino Sanzeni, che ha messo a disposizione «L’angelo», una scultura del valore di 1500 euro (base d’asta 800). «La cifra che i compratori offriranno - spiegano gli organizzatori - non rappresenta il valore dell’opera: partendo dal valore commerciale si è attuata una riduzione più o meno del 50%». L’ASTA è prevista per sabato 9, come detto, ma chi ha già individuato l’oggetto del desiderio potrà registrare l’offerta personale durante gli orari di apertura della mostra (da mercoledì a venerdì dalle 16 alle 19, sabato e festivi anche dalle 10 alle 12). In questo caso l’asta partirà dall’offerta segnalata e non più dal prezzo base. Con questo progetto la coop l’Aquilone vuole dotare la Valtrompia di un’offerta residenziale per persone disabili che rischiano di restare sole. L’obiettivo è offrire una soluzione di autonomia nei sei appartamenti di Gardone. Attorno agli alloggi sarà creata una rete con la comunità, con i vari servizi per la disabilità e il mondo dell’associazionismo. Il progetto «Durante noi, dopo di noi» ha permesso di valorizzare l’immobile ex Grazioli di proprietà comunale in via Zanardelli, nel centro storico di Gardone. Il palazzo, a seguito di un bando, è stato affidato per 50 anni in comodato alla coop. • © RIPRODUZIONE RISERVATA