Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 22 settembre 2018

Attese senza ansia Il Pronto soccorso diventa trasparente

Il primario Maurizio Poli, Daniele Bertoni e lo schermo segui paziente

Trovarsi nel pronto soccorso di un ospedale non è mai piacevole; ma almeno adesso in quello di Gardone si ha a disposizione uno strumento utile a attenuare l’ansia del momento. Sopra la porta d’ingresso, nel corridoio antistante di attesa, un monitor segnala - registrandolo e rendendolo visibile - ogni movimento del paziente dall’ingresso in poi: un filo elettronico che avvicina la persona bisognosa di cure ai parenti o agli amici in attesa. È stato inaugurato ieri con la consegna al primario del pronto soccorso, Maurizio Poli, di una targhetta con la scritta «Donato da Pietro Beretta spa» realizzata da Daniele Bertoni, capo del personale dell’azienda armiere storicamente sempre vicina all’ospedale. È STATO l’epilogo di una operazione realizzata recentemente dalla stessa Beretta con il presidio: uno screening per 400 dipendenti oltre i quarant’anni focalizzato sul rischio cardiometabolico. I risultati? Si sono evidenziati problemi per il 26% delle persone sottoposte alla verifica sanitaria. •