Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
giovedì, 18 ottobre 2018

Calendari speciali 12 mesi di umanità con «Urlo libero»

L’anno è appena iniziato e c’è ancora tempo per fare un acquisto solidale che lo possa accompagnare in un modo speciale: l’edizione numero 21 di «Urlolibero», il periodico del Centro diurno e della Comunità riabilitativa ad alta assistenza del Rovedolo, a Gardone, è uscito accompagnato dal calendario da tavolo. GUIDATA da Stefano Barlati del dipartimento di Salute mentale diretto da Antonio Vita, la doppia struttura opera dal ’95 al confine tra Marcheno e Gardone in un edificio in mezzo al verde, e offre attività in regime di semiresidenzialità grazie al Centro diurno aperto dalle 8,30 alle 16,15 e frequentato da una trentina di persone, e residenziali grazie ai venti posti letto. 24 ore su 24 tutti i giorni. Urlolibero e il calendario sono il racconto e la sintesi di quanto fatto ne 2017, ma anche l’espressione di sogni e speranze. Questa volta la rivista «urla» il desiderio di accoglienza con «A tutto volume», un servizio con il tema conduttore della musica e le riflessioni degli ospiti, oltre alla presentazione del «Rovedolo escape plan», la band del laboratorio di educazione musicale con chitarrista e responsabile l’educatore Michele Tinti affiancato da Laura Gatta. Non manca la tradizionale intervista a tema col quaderno: quest’anno all’iseano Alessandro Sipolo, con laurea e specializzazione in gestione dell’immigrazione e cantautore. Chiudono i «ritratti» dei componenti della band. La pubblicazione (direttore responsabile Ezio Belleri) vede il coordinamento di Carlo Contrini, Ivano Panelli e Veronica Sciortino. E il calendario da tavolo? Inventato nel 2010, è atteso dagli amici che lo aggiungono alla collezione e quest’anno è dedicato alla «sobrietà alimentare» coi prodotti della terra di ogni mese. Da citare ancora nella rivista l’apertura coi «Pensieri spettinati». Una pagina è dedicata alla compagnia del centro (Il Carrozzone), seguita da anni da Fabrizio Foccoli e Fabrizia Guerini di Treatro Terre di confine. Per avere periodico e calendario basta rivolgersi al Centro (030 8933828/1). • E.BERT.