CHIUDI
CHIUDI

19.02.2019

Coltelli vintage sequestrati al mercatino de «I Portici»

A volte succedono cose che scardinano un pensiero comune; in questo caso quello che, spesso, associa l’aggettivo «vecchio» al concetto di innocuo. Un coltello antico non è per questo meno pericoloso, ed ecco spiegato il maxi sequestro effettuato domenica a Gardone dalla polizia locale guidata da Patrizio Tosoni. Gi agenti hanno attuato un controllo in occasione del mercatino dell’usato gardonese, che si tiene ogni terza domenica del mese nella cornice del complesso «I Portici», per accertare la provenienza, lecita o meno, dei materiali in vendita. È finita appunto col sequestro di ben 60 coltelli a serramanico e a scatto, di vari modelli e marche, che un espositore deteneva abusivamente per la vendita al pubblico. Il commerciante, un bresciano, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per detenzione e porto abusivo di armi e strumenti da taglio. Non è la prima volta: in un’altra edizione del mercatino gardonese, sempre la polizia locale aveva denunciato un altro espositore per ricettazione, detenzione e vendita di uniformi di servizio del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. •

L.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1