Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
lunedì, 11 dicembre 2017

Da Caregno al Redentore:
la «Vertical» pronta al via

Uno degli spettacolari passaggi (BATCH)

Torna domani in Caregno la «Vertical» del Monte Guglielmo, terza edizione, inventata dagli amici della Promosport Valli Bresciane in ricordo dello storico cronometrista Giorgio Cristinelli e organizzata col patrocinio dei comuni di Marcheno, Tavernole e Gardone. Una classica competizione di marcia in montagna mozzafiato. Uno strappo che ha visto misurarsi nelle prime due edizioni grandi runner, quasi 1000 metri in 5,7 chilometri dai prati di Caregno (a quota 1000) al Redentore con il monumento a Paolo VI (a quota 1948): Cristian Badini, campione italiano, fu il primo vincitore in 45’50, record battuto l’anno scorso di un soffio dal tavernolese Marco Maini: 45’49.

Si parte in linea dal piazzale dell’albergo La Fabbrica, raggiungibile da Inzino su strada asfaltata.

Il percorso è quello classico: sul nuovo sentiero inaugurato dalla Comunità Montana nel 2010 dalla sorgente «Fontanì dè la salute» e risalendo sul crinale, passando dai Sabbioni e Stalletti Bassi e Alti sulla sterrata agrosilvopastorale per poi lanciarsi verso il temuto Ratù e la cima. Per la competitiva iscrizioni a euro 10 (gadget, ristori e assistenza) e sul posto sabato a 15 euro, con obbligatorio il certificato medico di idoneità sportiva. Previsto insieme il raduno non competitivo sullo stesso percorso con iscrizioni in loco. L’assistenza è garantita dalla Croce Rossa di Gardone. Il via in linea alle 17. Sono previsti premi (prodotti locali) per i primi tre delle categorie maschili e femminili, primi over 50 maschile e femminile, primo over 60. Informazioni sul sito promosportvallibresciane.it.E.BER.