CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.11.2017

Fondi per la Valtrompia:
dai servizi alle strutture
fari puntati sul territorio

Vicolo Tre Archi a Irma: i fondi anche a favore dei borghi storici
Vicolo Tre Archi a Irma: i fondi anche a favore dei borghi storici

Due pacchetti di opere con risorse sicure e disponibili per 700.000 euro: li ha presentati in Comunità Montana il presidente Massimo Ottelli con i suoi assessori. Risorse fresche che consentono una serie di piccoli ma importanti interventi a favore della vivibilità del territorio.

I FONDI IN ARRIVO. Il primo, con una dote di 588.500 euro, è costituito dal «Piano contributi straordinari per opere pubbliche 2017-2018». Lo finanzia per 546.000 euro l’entrata nelle casse del Bim del Mella, costituito a fine dicembre 2016, dei sovracanoni dovuti dai produttori di energia elettrica, per legge versati in un fondo comune e impiegati sul territorio. Nel caso specifico la somma è costituita da 400.000 euro di arretrati fino al 2016 e 146.000 di entrate definite successive. La comunità ha aggiunto 42.500 euro pescando dall’avanzo.

La ripartizione su una trentina di interventi ha visto unanime la conferenza dei sindaci con una motivazione fondamentale: la conservazione e la valorizzazione delle piccole identità comunitarie ora tutelate anche per legge e del territorio montano, straordinaria ricchezza. Per rilanciarlo bisogna però viverlo il territorio, investendo nella qualità della vita. Visti in quest’ottica nel loro complesso non si deve parlare di interventi a pioggia, ma di un insieme coerente di stimoli: dalle infrastrutture ai servizi.

GLI INTERVENTI. Esemplare al riguardo il contributo per la manutenzione delle caserme dei carabinieri di Nave, Gardone e Tavernole e dei carabinieri Forestali di Marcheno. Grande attenzione alla viabilità: dalla quota (50.000 euro) per la manutenzione delle strade intervallive, a quelle interne di Brione e della piccola Cesovo di Marcheno. Senza dimenticare la nuova rotatoria di Sarezzo, la ciclopedonale di Concesio e le strade agrosilvopastorali. E ancora i contributi per la sistemazione di edifici pubblici o storici (il municipio a Polaveno, vicolo tre Archi a Irma, il centro sportivo di Lodrino, la piscina comunale di Gardone). Insieme un gesto di solidarietà: 10.000 euro al progetto di cooperazione internazionale in Albania per l’acquedotto del villaggio di Kuijtim. Infine, una decisione per il futuro: le prossime annualità dei canoni idroelettrici finanzieranno le analisi antisismiche richieste dai vari comuni.

A fare 700.000 si aggiunge il secondo pacchetto, da 112.000 euro, dal bando regionale per il sostegno all’agricoltura di montagna che prevede anche richieste da privati. Ne sono state finanziate 12 (su 16 domande) e le 3 dei comuni: Collio (acquedotto malga Pezzeda Mattina), Marmentino (adeguamento igienico di malga Barettino) e Lumezzane (copertura di malga San Bernardo).E.BER.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1