Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
mercoledì, 18 ottobre 2017

La sfida tra contrade si colora di giallo

Per i gialli de «La vià dei Carècc» il primo storico successo nel PalioAi rossi è andato il Palio JuniorLa classica sfida tra i «caratì» (BATCH)

Palio bagnato, palio fortunato: il noto proverbio si adatta alla perfezione alla settima edizione del Palio delle Contrade di Magno, organizzato dai ragazzi della Commissione Giovani dell’oratorio. Per una settimana, da sabato 6 a domenica scorsa, una festa di giochi e addobbi per le sfide tra le quattro antiche contrade distinte da altrettanti colori: verde «I Campaniì», giallo «La vià dei Carècc», rosso «La Cà de le Rie» e azzurro «El Mulì». La pioggia ha disturbato il momento più suggestivo per il suo significato: la sfilata, l’accensione del fuoco e il giuramento dei capicontrada. A seguire al coperto applauditissima la presentazione degli spettacoli musicali: la contrada verde si è presentata con Happy Days, gli azzurri con Baywatch, i gialli con A-Team, i rossi con la Famiglia Adams. Poi tutto è filato liscio alla grande fino alla spettacolare gara con i «caratì» realizzati a mano alla e premiazione finale.

Che per la prima volta ha visto il trionfo dei gialli de «La vià dei Carèc», capitanati da Guido e Filippo: ha fatto doppietta aggiudicandosi il palio e vincendo anche il torneo di calcio alla memoria di Giancarlo Sabatti. I bambini della contrada rossa de «La Cà de le Rie» si sono invece aggiudicati il Palio Junior. Non si ferma però la festa a Magno: sabato 27 in scena la gara canora per bambini e adulti «Magnolino d’Oro».E.BER.