Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
mercoledì, 18 luglio 2018

La valle dell’accoglienza
fa il punto al Parco del Mella

L’hanno chiamata «Sconfiniamo, Culture in movimento - Progettare e governare la micro accoglienza in Valle Trompia», ed è la nuova iniziativa inserita nel progetto Sprar «Valle Trompia accogliente» che vede come capofila la Comunità montana. Terrà banco oggi e domani proponendo incontri, dibattiti e filmati sul tema dei richiedenti asilo negli spazi del Parco del Mella di Gardone.

Proposto dalla coop sociale Il Mosaico, vede coinvolti insieme alla Comunità il Comune di Gardone e una dozzina di realtà territoriali: associazioni, biblioteche, cooperative e il Servizio volontario internazionale. L’obiettivo non è solo l’approfondimento di un problema enorme, ma anche l’attivazione di una di rete nei percorsi di accoglienza e di inclusione sociale.

È un percorso complesso che va dalla messa on line della traduzione del catalogo della Rete bibliotecaria bresciana e cremonese in inglese, francese, tedesco, spagnolo, arabo e urdu ai laboratori nelle scuole; dalle letture teatralizzate per bambini alle rassegne cinematografiche; passando per una produzione cinematografica e il laboratorio teatrale «Noi raccogliemmo il mare» dell’associazione culturale Treatro - Terre di confine.

Si inizia oggi alle 18,15 coi saluti delle istituzioni e si prosegue con poesie, colori e musica col gruppo Terramiche. Alle 19,30 Agorà, un aperitivo/dibattito sugli scenari della micro accoglienza in Valtrompia (con Mario Folli della Comunità montana, Franco Valenti della commissione Territoriale di Brescia e Andrea Ghidini del Mosaico). Alle 21,15 il film pluripremiato «My name is Adil».

Domani si riprenderà alle 17 con una merenda solidale e i giochi del mondo per bambini, e si continuerà alle 18,30 con «Mariama e la balena», una fiaba teatralizzata, e alle 19,30 con «Testimonianze in tavola» col contributo di don Fabio Corazzina, La conclusione col concerto di Saba Anglana. E.BERT.