Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
mercoledì, 19 settembre 2018

Sicurezza, la «locale» apre un nuovo corso

Una pattuglia della polizia locale di Gardone al lavoro

Per contribuire alla sicurezza del territorio serve un maggiore impegno della polizia locale. È l’opinione e l’obiettivo del sindaco di Gardone, Pierangelo Lancelotti, e del nuovo comandante del corpo, il commissario capo Patrizio Tosoni, pronti a realizzare numerosi progetti nei prossimi mesi. «Vogliamo contrastare i fenomeni di degrado urbano e di microcriminalità attraverso un’attività coordinata - anticipa il neo comandante - svolta in piena collaborazione con le altre le forze dell’ordine e che coinvolga diversi settori di intervento: dalla polizia di prossimità alla stradale, dalla giudiziaria ai controlli ambientali, dal controllo delle realtà produttive a quello degli esercizi pubblici; senza dimenticare le verifiche in edilizia, le attività di prevenzione del degrado sociale, l’educazione alla legalità e la lotta all’abbandono dei rifiuti sul territorio». IL PRIMO obiettivo è quello di potenziare la presenza sul territorio, aumentando le pattuglie anche in fasce serali e notturne. Maggiori verifiche saranno poi attuate in materia di sicurezza stradale, anche grazie al sistema di lettura mobile delle targhe «targa system» che, grazie a una telecamera installata sulle auto di servizio, permetterà di rilevare istantaneamente i veicoli in circolazione sprovvisti di assicurazione o di revisione obbligatoria, ma anche quelli inseriti in una black list perchè rubati o usati da persone a contatto con l’illegalità. «In materia di polizia di prossimità - prosegue il comandante - sarà potenziata la presenza degli agenti nel centro storico, nelle frazioni e nei quartieri residenziali. Particolare attenzione sarà poi garantita al decoro urbano e al contrasto del degrado e dell’abbandono di rifiuti sul territorio: un’attività, quest’ultima, già avviata da mesi e che sta portando a risultati apprezzabili». In questo senso in Comune ricordano l’importanza delle segnalazioni, delle denunce che arriveranno dai cittadini ai quali è rivolto il rinnovato impegno di comando e amministrazione. •