CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.11.2017

Una vernice
antifascista
con il libro
di Franzinelli

Mai come oggi è necessario fare qualcosa per fermare, anche su concrete basi storiche, un estremismo di ultradestra in crescita e che si richiama apertamente al fascismo. Una occasione la offrirà questa sera la vernice de «Il tribunale del duce», il libro dello storico bresciano Mimmo Franzinelli che verrà presentato stasera alle 20,45 nella saletta della biblioteca civica di Gardone.

Succederà nel secondo incontro dei tre proposti dal cartellone dell’«Autunno Resistente» organizzato dall’Anpi con il Comune di Gardone e la Fondazione Luigi Micheletti. Il camuno Franzinelli racconterà il volume «Il tribunale del duce - La giustizia fascista e le sue vittime(1927-1943)» ripercorrendo le vicende di una storia iniziata 90 anni fa. Il primo febbraio 1927 si insediava a Roma il Tribunale speciale per la difesa dello Stato, un organo composto da magistrati e giudici in camicia nera. Mussolini, dopo il discorso del 3 gennaio 1925 e l’introduzione delle «leggi fascistissime» che avevano soppresso la libertà di stampa, di associazione e il diritto allo sciopero, mostrava il suo vero volto, quello di un dittatore sì patetico ma capace di regalarci un esercito di morti grazie alla guerra. B.BERT.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1