Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
domenica, 17 dicembre 2017

Anziani «perduti»
La ricerca sbarca
nella casa di riposo

La ricerca geriatrica sbarca nella casa degli anziani di Lumezzane. Succede grazie a un’intesa tra La residenza «Le Rondini» e la facoltà di Psicologia dell’Università cattolica di Milano e Brescia, e a occupare la scena è un progetto di studio sulle malattie cerebrali degenerative che coinvolge 50 ospiti alle prese col morbo di Alzheimer al primo e secondo stadio.

L’ACCORDO che vede protagonista la Fondazione che gestisce la Rsa preve un inedito lavoro di analisi il cui obiettivo dichiarato è migliorare la qualità della vita degli ospiti. La coordinatrice delle attività è Michela Balconi, docente di Neuropsicologia e Neuroscienze cognitive dell’ateneo coinvolto. «Si è partiti con l’individuazione di soggetti con specifiche caratteristiche, che potessero soddisfare alcuni criteri - spiega la dottoressa Monica Zanca che ha fatto i primi incontri valutativi -. Un grosso lavoro di informazione è stato fatto con i familiari di ogni ospite che è poi stato incluso nel progetto, in egual modo si è proseguito con i volontari che hanno via via aderito».

Entrando almeno in parte nei dettagli, l’operazione prevede l’assegnazione di attività cognitive associate a a una neuromodulazione, e ogni paziente viene sottoposto a rilevazioni elettroencefalografiche prima e dopo le sedute per verificare i cambiamenti nell’attività del cervello; senza dimenticare la verifica dei singoli tempi di reazione. «I risultati preliminari sono incoraggianti - prosegue Zanca - e ci aspettiamo che questi metodi possano essere utilizzati anche da altre strutture, per poter migliorare non solo la vita delle persone ricoverate, ma anche dei familiari».

TUTTO ciò avviene mentre a Le Rondini progettano di realizzare e aprire un ambulatorio di Neuropsicologia con personale specializzato in Geriatria, Neuroscienze e Neuropsicologia: una struttura che possa essere frequentata non solo dai pazienti interni ma anche dagli esterni.M.BEN.