venerdì, 21 settembre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

08.03.2018

«DreamNet», professionisti dello spettacolo

Jacopo Saleri, Simone Lazzari e Davide Andreoli di «DreamNet»
Jacopo Saleri, Simone Lazzari e Davide Andreoli di «DreamNet»

Era partito tutto come un gioco, ora è diventato un lavoro. All’interno del circuito «Dance Reverse», lanciato da Brescia, da qualche anno ormai organizzano e partecipano a festival hard-dance disseminati tra il nord Italia e l’Europa, attirando carovane di giovani che percorrono chilometri in pullman per una vera e propria rete del divertimento a livello continentale. Tutto questo è diventato un impegno fisso e di fatto è stato il primo atto pratico della neonata coop DreamNet che si è costituita nei giorni scorsi a Concesio. A FONDARLA i lumezzanesi Simone Lazzari di 31 anni (che vive nel paese della bassa valle), Jacopo Saleri di 33 e Davide Andreoli di 25 anni, di Gambara. Un «triumvirato» destinato ad allargarsi ad altri collaboratori, almeno una ventina, pescando a livello nazionale tra Torino, Genova e Milano, ma anche dall’estero, per esempio Barcellona. L’ambizione di gruppo, come ammettono gli stessi fondatori, è passare da realtà giuridica e strutturata a una sorta di «vivaio» per professioni già note nello show business, ma spesso non riconosciute a livello occupazionale. Ad esempio addetti alle pubbliche relazioni, oppure fotografi e artisti reclutati per gli eventi in locali e discoteche. Nella realtà supportata da Confcooperative Brescia confluiscono e interagiscono conoscenze ed esperienze acquisite dai tre fondatori. Simone Lazzari, attivo nel marketing e nell’economia, ha partecipato quattro anni fa proprio al «Master in economia e sviluppo dell’idea di business» lanciato dall’Associazione Industriale Bresciana con Isup per coltivare nuove startup. Tanto che l’iniziativa degli industriali ha permesso di «incubare» per due anni il progetto del valgobbino. Davide Andreoli, invece, viene dall’Accademia Santa Giulia di Brescia e si dedica allo sviluppo di grafiche, video multimediali, tecnologie per lo spettacolo e rendering. Infine, Jacopo Saleri ha maturato esperienze come dj. «Ma la cooperativa non vuole essere personale, solo di noi tre - spiega Simone - anzi deve essere aperta a chiunque abbia delle idee da mettere in pratica. E attraverso questa forma ci proponiamo come interlocutori verso le istituzioni che propongono eventi». Oltre a «Dance Reverse», cavallo di battaglia del giovane gruppo, nasceranno altre iniziative e collaborazioni nel campo dello spettacolo e dei festival. Una di queste è di entrare a far parte del circuito delle realtà che stanno lavorando alla prossima Festa della Musica, in programma a Brescia tra il 23 e il 24 giugno. L’idea è di coinvolgere nel palinsesto anche l’Accademia Santa Giulia cittadina e altre realtà, tra cui una di Lumezzane. Dalla cooperativa preferiscono mantenere il riserbo in vista di nuovi incontri e riunioni previste con palazzo Loggia nei prossimi giorni. DreamNet sarà una delle poche realtà di questo genere, attiva tra lavoro e divertimento, non solo in Italia. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Fabio Zizzo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1