mercoledì, 16 agosto 2017
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

12.08.2017

Nel caldo d’agosto scatta il piano neve

Un mezzo spazzaneve in azione
Un mezzo spazzaneve in azione

Neve a Ferragosto in Valgobbia. Ovviamente non quella che cade dal cielo. Il riferimento è al nuovo piano invernale per la pulizia delle strade e delle piazze, messo a punto nei giorni più caldi e torridi degli ultimi anni.

Il Comune ci sta lavorando dopo aver pubblicato un avviso per sondare l’interessate delle aziende a partecipare alla gara. C’è tempo fino al 31 agosto per aderire; il 4 settembre la prima valutazione. Tutto dovrà essere pronto entro novembre, quando, come ogni anno, sarà attivo il servizio fino ad aprile. Ma stavolta via Monsuello punta su una sorta di «operazione fedeltà» con l’azienda che si aggiudicherà il piano neve. Tutto sarà regolato da un più definito accordo-quadro e non per una sola stagione invernale, ma per due: quella in arrivo e l’altra a cavallo tra il 2018 e il 2019.

Sarà anche potenziato il servizio con un mezzo in più rispetto agli otto degli ultimi anni e tutti con lama spazzaneve e spargisale. L’impresa dovrà fornire quattro veicoli fino a 6 tonnellate di portata, due da 9 a 18, altrettanti fino a 33 tonnellate e una mini-pala per pulire i vicoli. Per il resto, le condizioni non cambiano: 4.500 quintali di salgemma da mettere a disposizione, una sede entro i 15 chilometri e reperibilità 24 ore su 24. Cambieranno invece le modalità di gestione vista la penuria di nevicate delle ultime stagioni.

Rispetto agli storici 196 mila euro di appalto annuale, questa volta saranno due le tranche. Quindi 98 mila di base e altrettanti solo in caso di precipitazioni più intense. La modalità sarà replicata per l’inverno 2018-19.F.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1