giovedì, 14 dicembre 2017
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

02.06.2017

Otto ragazzi in gamba
alla corte del Comune

Le occasioni di conoscenza della macchina pubblica, di approccio al lavoro e, perchè no, anche di reddito in una fase ancora segnata dalla recessione si mescolano, a Lumezzane, grazie al nuovo programma di servizio civile.

Sul tavolo quattro progetti da attivare e otto giovani richiesti per «Tocca a te. Un anno in Comune». L’offerta comprende percorsi formativi nel campo dell’ambiente, dell’assistenza, della cultura e della protezione civile; oltre che della conoscenza del funzionamento di un ente pubblico. Entrando nei dettagli, per l’ambiente si cerca una figura che dovrà affiancare il personale nella manutenzione di parchi e aree verdi contro i vandali, ma anche nel monitoraggio del Gobbia. Quattro, invece, i ruoli richiesti nel settore dell’assistenza. Si divideranno tra l’aiuto in ufficio, il trasporto di anziani, disabili e minori; senza dimenticare le pratiche per gli immigrati.

In campo culturale si cercano due figure per aiutare nel servizio prestiti nella biblioteca «Felice Saleri» e nella promozione della lettura. Infine, serve un candidato per la protezione civile per sbrigare le pratiche e collaborare nelle iniziative di prevenzione di eventi e calamità naturali.

Possono farsi avanti ragazzi italiani e di origine straniera di età compresa tra i 18 e i 28 anni: i prescelti riceveranno un contributo mensile di 433,80 euro a fronte di un impegno da 30 ore alla settimana, su cinque o sei giorni, per un anno. Le adesioni sono già aperte e ci si candida (per un solo progetto) in municipio via e-mail, per posta o a mano fino alle 14 del 26 giugno. Moduli e informazioni sul sito comunale. F.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1