venerdì, 16 novembre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

17.08.2018

Piazza Paolo VI rinasce: via libera al mega lifting

Piazza Paolo VI a Lumezzane
Piazza Paolo VI a Lumezzane

È uno dei «salotti» più ampi di Lumezzane, anche se più che una piazza è un’area da tempo adibita soprattutto al parcheggio a servizio di bar, parrucchiera e pizzeria, del vicino asilo vecchio e delle residenze dei dintorni, oltre a ospitare un punto acqua e il mercato rionale. Al centro spicca un manufatto in metallo che rappresenta il capolinea delle fermate degli autobus. Piazza Paolo VI, che tutti in Valgobbia conoscono come «rossa» per il colore del fondo, una delle zone più frequentate del paese, si prepara a passare sotto i ferri di un piano di riqualificazione che pochi giorni fa è stato approvato in giunta. LA PIAZZA è sormontata da più livelli di pregio che salgono verso la parte nord della frazione, ma recentemente e anche in passato è stata preda di vandali che hanno insozzato alcune aiuole abbandonando rifiuti e bottiglie nel lato opposto e più nascosto rispetto alla principale via don Alghisi. Dopo anni di scarso interesse per questa zona, si è deciso di mettere mano anche all’estetica. L’assessore ai Lavori pubblici Stefano Gabanetti ha presentato un intervento da 150 mila euro che inizierà entro settembre e dovrebbe concludersi nell’arco di due mesi. E la decisione di intervenire in questo periodo non è casuale, visto che il 14 ottobre sarà canonizzato il papa bresciano Paolo VI al quale è intitolata la piazza. Nel dettaglio, saranno rimosse le ormai usurate panchine di pietra della fermata dell’autobus e sostituite in futuro con altri arredi, sarà rifatto il look delle aree verdi, saranno sistemati alcuni muri e i marciapiedi per abbattere le barriere architettoniche. Saranno inoltre migliorati i servizi a favore del mercato. Il progetto prevede infine la piantumazione di fiori, di due nuovi alberi e di un sistema di cespugli, l’installazione di un impianto di irrigazione e il rifacimento dei fondi in porfido. E per celebrare Paolo VI, alla fermata dell’autobus sarà posizionato un totem con la citazione: «Educare le nuove generazioni alla convinzione che ogni uomo è nostro fratello costruisce dalle fondamenta l’edificio della pace». A inizio settembre saranno affidati i lavori e dopo un paio di mesi l’intervento sarà completo. © RIPRODUZIONE RISERVATA

F.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1