venerdì, 25 maggio 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

17.05.2018

Sport, Albatros avvia l’operazione rilancio

Il sito delle piscine di Lumezzane gestite da Albatros
Il sito delle piscine di Lumezzane gestite da Albatros

Ha chiuso lo scorso anno con un utile di quasi 148 mila euro, ma se l’azienda speciale valgobbina ormai responsabile di una gamma di servizi davvero ampia è in generale in buona salute, sul fronte della promozione dello sport, ovvero la «vocazione» originaria, la stessa realtà registra una forte flessione degli accessi alle piscine e al centro tennis. È «colpa» dell’invecchiamento della popolazione; inoltre, perché il costoso «PalaLumenergia» continui a funzionare è necessario un maxi intervento che riduca drasticamente i consumi. È IL QUADRO che emerge dalla presentazione del bilancio dell’azienda speciale «Albatros», immersa in un quadro demografico che vede un costante aumento degli anziani a svantaggio dei giovani. Così anche l’offerta sportiva è obbligata ad adeguarsi. Lo stanno scoprendo i vertici della realtà, che oltre a gestire numerose strutture in paese ha il suo core business proprio nello sport: piscina, centro tennis, calcetto e bocciodromo. La situazione societaria è stata analizzata dal consiglio comunale, chiamato a dare il via libera al consuntivo 2017. È appunto caratterizzato da un attivo da quasi 148 mila euro, ma in netta plusvalenza visto che nel frattempo è arrivata la fusione per incorporazione con l’altra municipale Lumetec. Il processo ha portato l’azienda presieduta da Gianpietro Montini e diretta da Domenico Bonetti a diventare una sorta di multiutility tuttofare, che oltre a gestire le strutture sportive (anche il campo di Rossaghe e il «Tullio Saleri») si occupa della parte tecnica del teatro Odeon e sta seguendo anche la gara per la nuova illuminazione pubblica. Ma così facendo, hanno recriminato le minoranze, si rischia di perdere la missione principale, appunto quella sportiva. Tra l’anno scorso e quello precedente si sono registrati 200 mila euro di incassi in meno tra piscina e centro di via X Giornate, anche se in questi numeri rientrano i mancati contributi sociali del Comune visto che «Albatros» è di fatto autosufficiente. La preoccupazione per il calo di utenti esiste; tanto che l’azienda sta pensando a un’offerta dedicata agli over 65. Proprio per questo, presto la struttura natatoria sarà rinnovata a misura di anziano. SEMPRE in ambito sportivo, mentre sono in corso i lavori sul campo esterno di via X Giornate (che sarà polifunzionale per tennis, calcetto e pallavolo), e l’abbattimento delle barriere architettoniche (a luglio) nell’impianto di Rossaghe, resta aperto il caso del PalaLumenergia di via Cefalonia. Per dieci anni è stato sponsorizzato dall’azienda energetica da cui ha preso il nome, ma si calcolano 120 mila euro all’anno per manutenzione e utenze. Una cifra enorme, alla quale si potrebbe rimediare solo attraverso un maxi efficientamento a colpi di pannelli fotovoltaici e cappotto. •

Fabio Zizzo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1