martedì, 21 agosto 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

15.05.2018

Stupri e pregiudizi Una mostra dice no alla doppia violenza

«What were you wearing?», ovvero come eri vestita? È la domanda, tristissima e specchio di un pensiero maschile pieno di pregiudizi duro a morire, che puntualmente si sentono fare le vittime di violenza sessuale da chi (uomo) raccoglie le loro testimonianze. Questa stessa richiesta assurda ha offerto un titolo perfetto per una mostra che scuote le coscienze: raccoglie alcuni abiti portati dalle vittime al momento dello stupro, è stata allestita dagli studenti dell’Università del Kansas e ora sta facendo il giro del mondo. È ARRIVATA anche in Valgobbia, e ha debuttato sabato scorso a Lumezzane, nella Torre Avogadro. «È una domanda che sottende in qualche modo la giustificazione del reato, come se la causa della violenza sessuale possa essere originata da un comportamento inopportuno di una donna, in questo caso il suo modo di vestire, e non invece dall’indole violenta e criminale di uno o più uomini», aveva spiegato Nadia Muscialini, psicanalista e autrice esperta in prevenzione e contrasto alla violenza di genere, durante la presenza dell’esposizione a Milano, lo scorso marzo. Organizzata a Lumezzane dall’amministrazione comunale, dalla commissione Parità e Pari opportunità E dalla Consulta sociale, in collaborazione con le associazioni Liberi libri, Casa delle donne e Cerchio degli uomini, è stata allestita da Sara Polotti e Camilla Donati, e offre alcune testimonianze di violenza sessuale poste accanto agli abiti che vogliono rappresentare quelli indossati al momento dell’orrore. Le storie toccanti di queste donne vogliono trasmettere un messaggio forte e chiaro: «La violenza sessuale non è colpa delle vittime, qualunque cosa indossino». Vale la pena approfondire: l’evento della Torre Avogadro sarà aperto fino al 20 maggio, domenica dalle 11 alle 12,30 e dalle 17 alle 19,30; mercoledì e venerdì dalle 18 alle 19,30, sabato dalle 17 alle 19,30. Poi proseguirà il viaggio in altre città fino al 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne. •

M.BEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1