sabato, 23 giugno 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

10.02.2018

Una giovane di 26 anni stroncata da un malore

La madre l’ha trovata senza vita nel letto di casa, a due passi dalla chiesa di San Giovanni Battista della Pieve, e ieri la gente di Lumezzane è rimasta impietrita quando si è diffusa la notizia della morte di Claudia Fusi, 26 anni soltanto. Dolore e domande, perché per ora non c’è alcuna certezza sulla causa del decesso, tanto che la salma è stata trasferita all’ospedale di Gardone dove oggi sarà eseguita l’autopsia. Non aveva malattie e saranno gli accertamenti medici a fare chiarezza. Diplomatasi nel Liceo Moretti di Gardone e con alle spalle studi nell’Università Cattolica di Milano, Claudia si era fatta conoscere anche come bagnina delle piscine «Albatros». Molto attiva in parrocchia, tra le sue passioni c’erano il canto e il volontariato. Proprio così la Valgobbia la sta ricordando su Facebook, dove un collage fotografico la immortala con un microfono o a servire gli anziani. La morte se l’è portata via e l’oratorio di Piatucco ha deciso di cancellare la festa di Carnevale di stasera. Claudia lascia i genitori Antonella e Giovanni e il fratello Luca e oggi pomeriggio sarà allestita la camera ardente nella sala del commiato di via De Gasperi. Domani alle 20 la veglia e lunedì alle 15 il funerale nella chiesa di Pieve. • F.Z.

F.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1