CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

18.02.2018

Sicurezza, cura di bellezza per la «casa» dell’Arma

Affacciata sulla ex statale, nel cuore del paese, la caserma dei carabinieri di Tavernole aveva bisogno di una cura ricostituente. Ci ha pensato il Comune, con la prima tranche di lavori per complessivi 30 mila euro. Il finanziamento però rientra nel pacchetto di opere pubbliche - una trentina distribuite sul territorio - che ha visto un contributo complessivo per 588 mila euro della Comunità montana: interventi decisi in accordo con i sindaci e pagati con le risorse travasate nell’ottobre scorso dalle casse del Bim del Mella, un ente ufficialmente riconosciuto a fine dicembre 2016, e derivanti dai sovracanoni dovuti dai produttori di energia elettrica. Opere spiegate dal presidente comunitario Massimo Ottelli con la volontà dei sindaci di conservare e valorizzare le piccole identità comunitarie. In sostanza un disegno complessivo per il miglioramento della qualità della vita di cui la sicurezza dei cittadini è parte essenziale. Ecco perchè una parte delle risorse arrivate dal Bim sono state destinate alla manutenzione delle caserme dell’Arma a Nave, Gardone, appunto Tavernole e Marcheno (in questo caso nella sede della ex forestale, oggi parte dell’Arma). A Tavernole il primo lotto in esecuzione riguarda opere urgenti e viene finanziato con 9.000 euro a carico del Comune, 5.000 dalla Comunità e 4.500 dagli altri comuni di riferimento (Marcheno, Marmentino, Pezzaze e Lodrino). L’assessore delegato Mariano Brescianini ricorda che l’edificio è di proprietà del Comune, che ha provveduto alla progettazione e all’assegnazione dei lavori alle imprese. Proprio in questi giorni si è partiti posizionando la nuova caldaia per l’impianto di riscaldamento e l’adeguamento della rete esistente. L’azienda incaricata sta poi predisponendo l’installazione del nuovo cancello motorizzato d’ingresso e di una nuova sezione basculante per il garage. Poi toccherà a impianto elettrico, pavimentazioni e manutenzioni edilizie per finire entro la prossima primavera. •

E.BERT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1