PROTAGONISTI

Brescianini: «Occasione per valorizzare cantine, monasteri e territorio»

Silvano Brescianini: presidente del Consorzio Franciacorta
Silvano Brescianini: presidente del Consorzio Franciacorta
Silvano Brescianini: presidente del Consorzio Franciacorta
Silvano Brescianini: presidente del Consorzio Franciacorta

Si preannuncia una nuova felice stagione per la promozione di un territorio che, dopo il bagno di folla targato Christo e Floating Piers nel 2016, ha saputo mantenere un’alta attrattività: e adesso ci potrebbero essere molte altre occasioni per essere protagonisti. «Iniziativa perfetta», dice Silvano Brescianini, presidente del Consorzio Franciacorta, non celando l’entusiasmo per un’iniziativa che, è sufficiente uno sguardo alla carta geografica, ha come centro geografico proprio il suo distretto: «Non ho mai compreso la competizione tra le due province, questa è finalmente una bella opportunità per tutto il territorio. Come Consorzio abbiamo già presentato alcuni progetti, ma ci stiamo lavorando ancora e saranno definiti prima dell’estate; i tempi lunghi permettono di programmare al meglio». Le due province sono già collegate dalla ciclovia della Franciacorta e con l’Associazione Strada della Franciacorta si sta lavorando per rendere fruibile tutta la ricchezza paesaggistica e culturale del territorio. I monasteri, per esempio, oltre all’abbazia olivetana di Rodengo Saiano e al Monastero di San Pietro in Lamosa a Provaglio, anche il Convento dell’Annunciata a Rovato, non sono sempre accessibili: che si colga adesso un’opportunità forse irripetibile? «Questa è un’ottima occasione per valorizzare tutto il territorio; certamente le cantine del Consorzio saranno parte del progetto, ma vogliamo comunicare l’unicità e la diversità che contraddistinguono il paesaggio della Franciacorta». E anche Silvano Brescianini ritiene che lo sforzo fatto non debba limitarsi alle iniziative per il 2023, ma che queste debbano piuttosto fare da volano per tutto il distretto, consolidarne l’attrattiva e dare visibilità e accessibilità alle strutture già presenti.•. A.M. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Suggerimenti