la polemica

Sgarbi, il logo «d’insolente bruttezza» e la risposta di Akòmi: «Scopri il nostro metodo»

di Redazione web
Dopo il giudizio impietoso del sottosegretario alla Cultura rivolto al logo di Bergamo-Brescia Capitale italiana della cultura, l'agenzia che l'ha ideato risponde in modo ironico con un sito ad hoc. Protagonista: una capra
Una capra sul wc: l'ironico riferimento a Vittorio Sgarbi è apparso sul sito di Akòmi che ha lanciato un sito ad hoc per rispondere al giudizio del sottosegretario alla Cultura sul logo di Bergamo-Brescia Capitale della cultura
Una capra sul wc: l'ironico riferimento a Vittorio Sgarbi è apparso sul sito di Akòmi che ha lanciato un sito ad hoc per rispondere al giudizio del sottosegretario alla Cultura sul logo di Bergamo-Brescia Capitale della cultura
Una capra sul wc: l'ironico riferimento a Vittorio Sgarbi è apparso sul sito di Akòmi che ha lanciato un sito ad hoc per rispondere al giudizio del sottosegretario alla Cultura sul logo di Bergamo-Brescia Capitale della cultura
Una capra sul wc: l'ironico riferimento a Vittorio Sgarbi è apparso sul sito di Akòmi che ha lanciato un sito ad hoc per rispondere al giudizio del sottosegretario alla Cultura sul logo di Bergamo-Brescia Capitale della cultura

«Una lettera è una lettera, un numero è un numero... e una capra è sempre una capra!». Su quest'affermazione il sottosegretario alla Cultura, Vittorio Sgarbi, probabilmente non avrebbe nulla da dire. Ma su logo di Bergamo-Brescia Capitale della Cultura non si è certo risparmiato definendolo «d’insolente bruttezza». Sfida raccolta: Akòmi, l'agenzia che quel logo l'ha creato, vincendo anche la competizione internazionale Worldwide Logo Design Award, ha reso pan per focaccia nel modo che le è certamente più consono: sfoderando creatività e una buona dose di ironia. Come? Lanciando un sito internet a tema «caprino», ma solo per qualche giorno. Effetto garantito tra foto, slogan e un manuale «ricco di spunti creativi per tutti gli appassionati di loghi». Un metodo (ovviamente inventato) per «progettare marchi brutti e deformi che vincono premi».

La homepage del sito di Akòmi ripensato a tema per rispondere, ironicamente, alle critiche di Sgarbi al logo creato dall'agenzia per la Capitale della Cultura
La homepage del sito di Akòmi ripensato a tema per rispondere, ironicamente, alle critiche di Sgarbi al logo creato dall'agenzia per la Capitale della Cultura

Leggi anche
Sgarbi: «Capitale cultura, logo di insolente bruttezza». Il Comune: «Due città unite, per noi un valore aggiunto»

Utilizzando l'intelligenza artificiale i creativi hanno   rielaborato gli script relativi alle ricerche su Vittorio Sgarbi e li hanno trasformati in «Opere d’Arte» dove la protagonista è sempre una capra. «Abbiamo scelto la strada dell’ironia per rispondere a Vittorio Sgarbi - ha commentato il presidente di Akomi, Giordano Apostoli -. In un certo senso abbiamo fatto in modo che fosse l’arte a replicare al critico d’arte». Un modo leggero e provocatorio di stemperare la tensione.