«Jazz e dintorni» Spazio Sinfonico con la voce di Vichi

Clarissa Vichi FOTO LUIGI ANGELUCCI
Clarissa Vichi FOTO LUIGI ANGELUCCI
Clarissa Vichi FOTO LUIGI ANGELUCCI
Clarissa Vichi FOTO LUIGI ANGELUCCI

«Jazz e dintorni» per il nuovo appuntamento con la rassegna Spazio Sinfonico, questa sera alle 21 in San Barnaba, a ingresso gratuito. Un concerto che, con l’Orchestra del Teatro Goldoni di Livorno diretta dal maestro Giancarlo De Lorenzo, vede in primo piano la voce di Clarissa Vichi impegnata in un programma ampio e vario, che inizierà con «Nature boy» di Eden Ahbez e continuerà con «I got rhythm» di George Gershwin e «A night in Tunisia» di Miles Davis e Charlie Parker, da «The Lady is a tramp» di Richard Rodgers a «Smile», scritta nel 1936 da Charlie Chaplin per il film Tempi Moderni. Nell’ultima parte «Caravan» di Juan Tizol e Duke Ellington e «I’ve got you under my skin» di Cole Porter. Clarissa Vichi ha affrontato una serie di generi vocali, dal soul al funk, dal blues al gospel, maturando una notevole esperienza anche nel musical. È apparsa in tv come vocalist, collabora con musicisti come Popi, Maurizio Fabrizio e Paul Manners per produzioni discografiche; ha aperto concerti di artisti Italiani come Lucio Dalla e Alan Sorrenti. Ha ottenuto riconoscimenti come cantautrice e interprete dall’Accademia di Sanremo, il Tour Music Fest, il Festival della Canzone Italiana di New York. L’Orchestra del Teatro Goldoni di Livorno è reduce dal recente e vivo successo in San Barnaba, sempre diretta dal maestro De Lorenzo, per il suo concerto dedicato ad Astor Piazzolla col bandoneon solista di Cesare Chiacchiaretta. De Lorenzo dal 2015 ricopre l’incarico di Direttore Artistico e Direttore Musicale dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo, una delle più antiche e prestigiose realtà musicali italiane.•. L.Fert.