Pour Parler a Rovato Si comincia con Cevoli

Beppe Salmetti e Riccardo Poli: due colonne di Radio 24Paolo Cevoli:  comico fra i più noti, attivo ormai da una trentina d’anni
Beppe Salmetti e Riccardo Poli: due colonne di Radio 24Paolo Cevoli: comico fra i più noti, attivo ormai da una trentina d’anni
Beppe Salmetti e Riccardo Poli: due colonne di Radio 24Paolo Cevoli:  comico fra i più noti, attivo ormai da una trentina d’anni
Beppe Salmetti e Riccardo Poli: due colonne di Radio 24Paolo Cevoli: comico fra i più noti, attivo ormai da una trentina d’anni

L’obiettivo del Festival parla chiaro, il manifesto amplifica e approfondisce gli intenti: «Pour Parler vuole sfatare i luoghi comuni che sono entrati ormai nella vita quotidiana di ognuno di noi. Dagli stereotipi sulla provenienza geografica – viaggiando dall’Emilia Romagna alla Cina – al riproporsi di vecchi pregiudizi legati all’antisemitismo, recentemente tornati alla ribalta con i fatti in Ucraina. Senza dimenticare i grandi interrogativi che sono emersi durante la pandemia: dalle fake news sui vaccini alle previsioni più catastrofiche sulla fine del mondo, passando per la costante crisi delle relazioni interpersonali. Per poi scoprire che forse i luoghi comuni non sono altro che la nostra comfort zone…». Sfatarli, pur senza prendersi troppo sul serio, è dunque la mission che da stasera darà lo slancio alla prima edizione della rassegna culturale in programma fino a domenica a Rovato, nel cuore della Franciacorta: quattro serate a ingresso gratuito e «all'insegna del divertimento, della leggerezza e della chiacchiera intelligente, tra presentazioni di libri, spettacoli e momenti di intrattenimento». L’idea nasce da Beppe Salmetti e Riccardo Poli, conduttori di «Off Topic-fuori dai luoghi comuni», il programma in onda nel weekend su Radio 24 che in ogni episodio cerca appunto di sfatare un luogo comune. L'epicentro in piazza Cavour, dove ospite odierno alle 21.30 (dopo una breve intro degli stessi Poli e Salmetti) sarà Paolo Cevoli, che terrà alla sua maniera «Lezioni di marketing romagnolo». Vero e proprio one man show, da Zelig alla ribalta nazionalpopolare, Cevoli lascerà fluire senza soluzione di continuità i suoi ricordi di bambino a Riccione, della sua famiglia di albergatori, e della sua adolescenza, alternandoli alla più stretta attualità di ciò che tutta l’Italia ha vissuto durante i mesi primaverili dell’emergenza sanitaria. Oltre un’ora di battute a raffica in cui il comico e attore porrà l’accento «su vizi e virtù del romagnolo medio, sulla buona tavola e sulla netta superiorità delle donne, delle 'azdore', rispetto all’uomo, superiorità che va avanti fin dai tempi di Adamo ed Eva». Domani si replica, stesso posto stessa ora, con Adrian Fartade; sabato arriva invece David Parenzo, mentre domenica sarà la volta di Antonio Ornano. Ampio e articolato anche il palinsesto delle proposte corollarie, che si possono scoprire sul sito Internet ufficiale www.pourparlerfest.it o sull’omonima pagina Instagram.•. © RIPRODUZIONE RISERVATA