Talent Music Master Tre giovani pianisti in San Giovanni

di Luigi Fertonani
Berenike Brusis: ha 22 anni
Berenike Brusis: ha 22 anni
Berenike Brusis: ha 22 anni
Berenike Brusis: ha 22 anni

Tre giovani pianisti si alterneranno questa sera alle 20.30 nel Teatro in Contrada San Giovanni 12 in città per un nuovo concerto – come sempre a ingresso gratuito - dei Talent Music Master organizzati dal maestro Paolo Baglieri. Inizierà la serata in città Gabriel Husson con un capolavoro di Fryderyk Chopin, lo Scherzo op. 54 n. 4 che si distacca completamente dall’atmosfera dei primi tre per la sua leggerezza luminosa; un brano fra i più alti scritti dal genio polacco e che guarda sicuramente al futuro, inspiegabilmente e decisamente meno eseguito rispetto ai celebri tre precedenti. Il concerto presenta poi una giovanissima pianista, Hillari Parangoni impegnata nella Sonata op. 31 n. 3 di Ludwig van Beethoven nota anche come «La caccia» e caratterizzata anche dall’assenza di movimenti lenti, con lo Scherzo del secondo tempo che assume il carattere di una sorta di fanfara e un Minuetto che non segue rigidamente le “regole” di questa danza settecentesca. Per il finale della serata sarà alla tastiera la tedesca Berenike Brusis nel Notturno n. 6 op. 63 di Gabriel Fauré, un lavoro che ci porta alla fine dell’Ottocento, al periodo in cui Fauré si dedicava a lavori come la Barcarola n. 5 e alla Suite Dolly. Il Notturno è pervaso da un romanticismo che si sposa felicemente con una costruzione delicatissima e armoniosa. Berenike Brusis, ventidue anni, ha iniziato gli studi musicali in tenera età e si è dedicata anche allo studio della voce, del violino e del violoncello prima di dedicarsi completamente al pianoforte, strumento che ha iniziato a conoscere sotto la guida prima di Franz Deutsch e poi di Massimiliano Mainolfi. Dopo poco tempo le prime affermazioni, i premi come al concorso annuale tedesco Jugend Musiziert al quale ha partecipato a livello regionale, provinciale e nazionale non solo nella categoria solisti, ma anche in varie combinazioni di musica da camera: ad esempio in duo con flauto, violoncello e voce e in trio con pianoforte. Nel 2018 Berenike Brusis, in duo col violoncello di Cosima Federle ha ricevuto il premio speciale della città di Ratisbona per la migliore esecuzione di musica da camera. Recentemente ha vinto il 2° premio al XIX Concorso pianistico Città di Riccione.•. © RIPRODUZIONE RISERVATA