LA VICENDA

Husqvarna chiude a Lonato: 25 addetti a rischio

L'azienda controllata dalla multinazionale svedese ha comunicato al sindacato la decisione con conseguenti licenziamenti
Veduta esterna della Husqvarna a Lonato del Garda: 25 addetti a rischio
Veduta esterna della Husqvarna a Lonato del Garda: 25 addetti a rischio
Veduta esterna della Husqvarna a Lonato del Garda: 25 addetti a rischio
Veduta esterna della Husqvarna a Lonato del Garda: 25 addetti a rischio

Un altro allarme occupazionale in provincia di Brescia, ancora una volta «acceso» dalla scelta di un’azienda che fa riferimento a una realtà straniera. A pochi giorni dalla soluzione definitiva della vicenda Timken di Villa Carcina - con il passaggio del sito a Camozzi Group, con relativo impegno sul fronte dei lavoratori - il nuovo caso si apre nella zona del lago di Garda. Come informa la Fim-Cisl territoriale i consulenti aziendali della Husqvarna Italia, azienda con sede a Lonato (riconducibile a un gruppo svedese), con 25 dipendenti e specializzata nell’assemblaggio di lame e dischi diamantati per i tagli di granito, marmo ed agglomerati, durante un incontro hanno ufficializzato al sindacato e ai delegati la scelta: prevede la chiusura dello stabilimento produttivo, con conseguente apertura della procedura di licenziamento collettivo per tutti gli addetti. La decisione, come è stato illustrato alla rappresentanza sindacale, è dovuta alla una progressiva perdita di fatturato e marginalità del prodotto. «Per l'ennesima volta assistiamo alla decisione di una multinazionale di chiudere una fabbrica italiana, con ripercussione sulla vita delle persone - sottolinea una nota dei metalmeccanici della Cisl firmata dal segretario generale Stefano Olivari -. Come organizzazione sindacale abbiamo dichiarato, unitamente alla Rsu, di essere contrari a questa prospettiva e di voler cercare tutte le alternative al fine di salvaguarda l'occupazione e l'attività industriale». La Fim si è subito confrontata con i lavoratori in assemblea, ottenendo il mandato per «un ulteriore incontro, al fine di trovare soluzioni diverse da quanto comunicato dall’azienda». Ora l’attenzione dei dipendenti della Husqvarna di Lonato del Garda e dei loro rappresentanti è già rivolta al prossimo appuntamento con la proprietà: nel frattempo le nubi si sono addensate sul futuro di 25 famiglie.•. © RIPRODUZIONE RISERVATA