Per gli sportelli Bper debutto senza sorprese

Uno dei 93 sportelli Bper aperti sul territorio bresciano: ieri il debutto
Uno dei 93 sportelli Bper aperti sul territorio bresciano: ieri il debutto

•• Operatività piena degli sportelli, collegamento di tutti gli Atm e qualche inevitabile problema tecnico, risolto verso la fine della giornata. Il lunedì d'esordio della «nuova» Bper Banca, dopo l'acquisto di 486 filiali e 134 punti operativi dal Gruppo Intesa Sanpaolo (di cui 455 filiali bancarie e da 132 punti operativi ex Ubi e 31 filiali bancarie e 2 punti operativi di Isp; questi ultimi passeranno a Bper il 21 giugno 2021) ha interessato anche la provincia di Brescia, con 93 sportelli che sono stati protagonisti dello «switch»: sono proseguite le operazioni di sostituzione delle insegne con il marchio dell'ex popolare, rimpiazzate da quelle del Gruppo bancario con base a Modena e guidato dall'ad Alessandro Vandelli, ma soprattutto è partito il nuovo sistema informatico, subito testato da decine di migliaia di nuovi clienti. Bper ha acquisito da Isp circa 1,4 milioni di clienti, di cui circa 250 mila nel Bresciano, che saranno gestiti dalla nuova Direzione regionale istituita in città, in corso Martiri della libertà: una mole di persone che ha creato qualche problema al sistema di Internet banking della banca, a cui molti hanno tentato di accedere (a volte senza successo) per avere le nuove credenziali di accesso. Gli intoppi si sono registrati soprattutto in mattinata, con lunghi periodi di attesa a causa del traffico intenso, mentre nel pomeriggio le operazioni sono filate più lisce, anche se qualche rallentamento non è mancato. In compenso, spiegano da Bper Banca, tutte le filiali trasferite da Ca' de Sass sono già pienamente operative, nell'ambito di «un'operazione tecnologica senza precedenti». Tutti gli Atm hanno funzionato senza intoppi, mentre sono stati ricontrattualizzati (da remoto) circa 10 mila clienti all'ora. Nessun problema nemmeno per il flusso di trasferimento dei dati dei clienti e per i sistemi informatici, mentre prosegue a pieno ritmo anche la sostituzione delle insegne di Ubi Banca (le vetrofanie che annunciano il cambio sono invece già state posate in tutte le filiali): l'obiettivo per il primo giorno era di arrivare a 150 filiali, sono state superate le 200, di cui molte anche a Brescia e provincia. Dopo le prime tre in città – le filiali di via Milano 208, di via Vittorio Veneto angolo via Tofane e di Corso Zanardelli 54 -, ieri è toccato ad altri sportelli bresciani, che hanno vestito il nuovo simbolo e i colori di Bper banca. L'operazione verrà conclusa nelle prossime due settimane, ad esclusione delle 194 filiali che sorgono in un'area vincolata dalla Soprintendenza e necessitano di tempi più lunghi: è il caso del quartier generale in corso Martiri, a Palazzo Martinengo di Villagana, già sede del Banco di Brescia e di Ubi Banca, che è diretto da Maurizio Veggio, mentre Stefano Vittorio Kuhn, ex Direttore della Macro Area Brescia Nord Est di Ubi Banca, è il coordinatore territoriale per la Lombardia.•. M.Ven.