None

Giovani e adulti in Albania per un «campo di lavoro»



 Il gruppo di giovani e adulti di S.Apollonio che è partito da pochi giorni per il «campo di lavoro» in Albania
Il gruppo di giovani e adulti di S.Apollonio che è partito da pochi giorni per il «campo di lavoro» in Albania

 Il gruppo di giovani e adulti di S.Apollonio che è partito da pochi giorni per il «campo di lavoro» in Albania
Il gruppo di giovani e adulti di S.Apollonio che è partito da pochi giorni per il «campo di lavoro» in Albania

Un gruppo di lumezzanesi, giovani e adulti, sono partiti il 6 agosto per la «missione Albania». Sono della parrocchia di San Apollonio, diretti a Tirana per aiutare le suore di Madre Teresa di Calcutta. Dovranno cucinare alla mensa dei poveri, assistere gli anziani e il personale di un ricovero per disabili e donne disagiate. I volontari si impegneranno anche a «recuperare» i numerosi ragazzi che vivono per le strade di Tirana. «Li coinvolgeremo in giochi, balli e canti di gruppo» spiega Michela Leone, una della giovanissime del gruppo, che sarà ospite dell'oratorio dei Gesuiti di padre Gianfranco Iacuzzi. «E' difficile se non impossibile rispettare la programmazione giornaliera - spiega il religioso - nella nostra realtà ogni giorno succede qualcosa che ci impedisce di svolgere quanto preventivato e spesso bisogna cominciare tutto da capo». Il progetto è nato grazie al lavoro di don Diego e del gruppo missionario della parrocchia di San Apollonio e prende spunto da un'esperienza già vissuta in Romania da molti giovani nel 2006 e nel 2007. I motivi che spingono ragazzi e adulti a partire sono vari: c'è chi vuole conoscere altre realtà e c'è chi ha già partecipato ad un «campo lavoro» e vuole portare la propria esperienza. La missione umanitaria durerà 14 giorni.M.BEN.

Suggerimenti