None

L'affetto di tutto il paese abbraccia le Suore Dorotee


Tanti fedelli alla festa dedicata alle religiose presenti da oltre 70 anni e ormai nel cuore di tutti

 Foto di gruppo a Marcheno per la festa di Santa Dorotea, con dedica speciale alle suore presenti in paese da oltre 70 anni
Foto di gruppo a Marcheno per la festa di Santa Dorotea, con dedica speciale alle suore presenti in paese da oltre 70 anni

 Foto di gruppo a Marcheno per la festa di Santa Dorotea, con dedica speciale alle suore presenti in paese da oltre 70 anni
Foto di gruppo a Marcheno per la festa di Santa Dorotea, con dedica speciale alle suore presenti in paese da oltre 70 anni

È stata una sentita e doverosa manifestazione d'affetto, per una presenza che è ormai entrata stabilmente nella storia di un paese e nel cuore della sua gente. Ecco che allora, anche quest'anno, la comunità di Marcheno si è stretta attorno alle sue suore e ai loro collaboratori nella celebrazione della Festa di Santa Dorotea.
Le «festeggiate», le suore maestre dorotee, sono presenti e operano attivamente a Marcheno da oltre 70 anni: quattro generazioni ormai le hanno viste impegnate e hanno potuto beneficiare della loro generosa e proficua presenza nella vita del paese.
Erano arrivate nel gennaio del 1942. Fra loro c'era anche suor Gesualda, che è ancora vivente e dimora nella loro Casa di riposo. Avevano preso sede nella scuola materna fondata nel 1907 da don Costanzo Daccaminata, allora Umberto 1° e ora dedicata al santo bresciano Giuseppe Tovini. Con tutti i marchenesi, le suore hanno vissuto gli anni bui e della fame durante la guerra, quando la loro ciotola di riso era preziosa per tanti bambini. Poi vissero gli anni della ricostruzione, del progressivo e continuo sviluppo. Tanti le hanno conosciute dall'infanzia, all'asilo, fino alla vecchiaia. Si è temuto che se ne andasssero via alcuni anni fa, quando lasciarono la scuola materna alla gestione della Cooperativa Famiglia. Invece, con grande gioia di tutti, sono le dorotee rimaste con una piccola comunità di tre religiose, che dà una mano in tutte le attività formative (Oratorio, catechismo eccetera) e assistenziali delle parrocchie marchenesi. Vicino a loro è cresciuto il gruppo dei Cooperatori dell'Opera di Santa Dorotea.
Anche quest'anno hanno fatto festa insieme con i parrocchiani: la Messa solenne, il ringraziamento commosso, il cesto di rose, la benedizione e distribuzione tradizionale delle mele in dono per tutti.E.BERT.

Suggerimenti