None

L'Avis premia i più generosi e l'Aido cerca nuovi donatori


Una festa congiunta nel ricordo della medaglia d'oro Laura Cherubini morta a 102 anni

 Un momento della festa dell'Avis e dell'Aido a Seniga
Un momento della festa dell'Avis e dell'Aido a Seniga

 Un momento della festa dell'Avis e dell'Aido a Seniga
Un momento della festa dell'Avis e dell'Aido a Seniga

Nel ricordo di Laura Cherubini, scomparsa nei giorni scorsi a 102 anni d'eta, vedova di Battista Pedracini, avisina medaglia d'oro con oltre 50 donazioni, la giornata dedicata a celebrare i 47 anni dalla fondazione dell'Avis ed i 30 anni trascorsi dalla costituzione del gruppo Aido di Seniga.
Per la decana del paese la Messa di suffragio celebrata dal parroco, don Pietro Guindani, ed un minuto di silenzio in piazza proposto dai presidenti dei due sodalizi, Ettore Galasi dell'Avis e Giuseppe Barbieri dell'Aido. Con un programma semplice quanto significativo s'è svolta la «festa dell'Avis-Aido» nel paese della pianura ai limiti del confine con il Cremonese da dove è arrivata la banda musicale di Corte de' Frati, diretta da Giuliana Ferraroni, per dare risalto ai momenti importanti della giornata.
Era presente il sindaco Giuseppe Boldori di Seniga, premuroso e cordiale nell'accoglienza agli ospiti tra i quali i rappresentanti della sezioni di donatori di sangue e d'organi delle province di Brescia e di cremona.
Commosse parole dal professor Angelo Venturelli, con Giacomo Vergine e don Lucio Salvi fondatore della sezione Avis. Dinanzi al monumento ai Caduti di tutte le guerre sono stati consegnati i riconoscimenti agli avisini.
Distintivo d'argento dorato a: Amedeo, Ivan e Walter Manenti, Manuela Pedracini (vice sindaco) e Roberta Sozzi. Distintivo d'argento a: Lucia Galasi, Massimo Soretti e Diego Zanini. Distintivo di rame a: Mara Carraro, Daniele Firmo, Aurielia Moldovan, Andrea Sozzi, Laura Serafini, Paolo Sozzi, Paolo Strada. Numerosi i giovani iscritti all'Avis-Aido di Seniga.
Circa 150 gli aderenti che rappresentano oltre il dieci per cento della popolazione del piccolo paese della Bassa bresciana.

Suggerimenti