I campioni del mondo? Noi tifiamo per Clotet

Per noi il campione è Pep Clotet. Anche se da calciatore non ha mai vinto il Mondiale come Pippo Inzaghi e Fabio Grosso, gli allenatori di Reggina e Frosinone checon il Brescia condividono il primato in classifica in Serie B dopo 4 giornate. Tifiamo Pep per il coraggio nel gioco e nelle scelte, per il profilo che mantiene sempre, perché non si lamenta mai. Nessuno dimentica il passato, la gioia che Inzaghi e Grosso ci regalarono nel 2006 quando l’Italia conquistò il Mondiale in Germania. Ora è diverso. E perdipiù sono avversari. Entrambi hanno un passato piuttosto recente da tecnici biancazzurri e in comune hanno l’epilogo, il benservito da parte di Cellino: Grosso nel novembre 2019, in Serie A, dopo 3 partite; Inzaghi nel marzo di quest’anno: partito incendiario, si è ritrovato pompiere. E il suo Brescia, di ferro e di fuoco solo all’inizio, si è spento troppo presto nonostante una rosa sontuosa. Brutti ricordi. E allora, concesso l’onore al merito ai due ex azzurri, tifiamo per il catalano Clotet, che parla solo quando deve, non si lagna nemmeno con l’infermeria piena zeppa e ha il coraggio di lanciare nella mischia un debuttante di 16 anni con il risultato in bilico. Clotet non ha mai vinto un Mondiale, ma per noi il campione è lui. Comunque andrà a finire.