Le «mammelle» d’oro sfilano in tribunale

La Leonessa
La Leonessa
La Leonessa
La Leonessa

Con un pizzico di ironia è stata ribattezzata la battaglia sulla transumanza espositiva. Il caso finirà in un’aula di tribunale perchè Cremona Fiere ritiene uno scippo la decisione di trasferire la rassegna dedicata ai bovini di razza Frisona e Jersey a Montichiari. Se fossimo ai tempi del Far West la questione sarebbe stata risolta a colpi di carabina Winchester e corda insaponata, ma la civiltà impone altri stili anche se le parole dei cugini cremonesi che con Brescia si contendono il primato della produzione di latte e derivati di eccellenza, esplodono come pallottole. Perdere lo ius primae noctis sulle «regine» dalle mammelle d’oro è del reso una ferita nell’orgoglio zootecnico. Al netto degli accordi con le associazioni, la verità è che l’immagine è tutto anche in un settore fatto di lavoro e tradizione come quello degli allevamenti di bovini. Il centro fiera di Montichiari e la Fazi, rassegna di respiro nazionale dove sfileranno appunto le mucche Frisone e Jersey, viene considerata una vetrina con più appeal rispetto alla piazza di Cremona. Non è dunque una questione di campanile. Perchè la transumanza espositiva è solo l’effetto del cambiamento: quello che alla sostanza preferisce la forma e non stiamo parlando del formaggio della pianura padana.