Lumezzane e le multe che nessuno voleva

E chi lo avrebbe mai detto? A Lumezzane quest’anno le multe stradali sono state il triplo del normale, ma sembra che nessuno volesse davvero salassare gli automobilisti. È stato un semaforo «intelligente», di quelli che se passi ti fanno una foto, a compromettere la placida normalità. Perché su un incrocio dove prima tutti passavano disinvoltamente, quando è stato installato l’apparecchio nessuno se l’aspettava. E quando ci sono state le prime proteste contro la «trappola», anche il Comune ha capito di essere andato oltre le proprie intenzioni e ha messo dei cartelli che suonavano più o meno così: «occhio che più avanti c’è la trappola». Onesto. Gentile. Ma ora, tempo di bilanci, a conti fatti, la stangata c’è stata tutta. E nessuno la voleva.