Se l'auto elettrica scarica Brescia

La Leonessa
La Leonessa
La Leonessa
La Leonessa

Mancano solo 14 anni. Nel 2035 secondo quanto stabilito dalla Commissione europea potranno essere messe in vendita solo automobili a emissioni zero. Quindi solo auto elettriche o a idrogeno. Tra parentesi sarà interessante capire come si riuscirà a produrre senza emissioni tutta l’energia necessaria per alimentare il nuovo parco auto, ma adesso il tema non è questo. A Brescia c’è uno dei principali distretti europei dell’automotive, un’industria che stando al nuovo Green deal europeo a «emissioni zero» dovrà essere totalmente riconvertita. Il tutto in 14 anni o forse anche meno, perché aspettare il 2035 sarà troppo tardi. Una riconversione complessa che non è detto riesca. Il problema è che la consapevolezza di cosa ci aspetta a Brescia al momento è pari a zero. Avete sentito qualcuno dei nostri parlamentari o europarlamentari esprimersi sul tema? Silenzio cimiteriale. Ieri il presidente di Confindustria Lombardia, il bresciano Marco Bonometti, ha sollevato la questione chiedendo «più tempo per essere messi nelle condizioni di non essere penalizzati rispetto agli altri continenti, quali America e Asia». In ballo c’è il lavoro di migliaia di famiglie. Forse la politica dovrebbe cominciare a occuparsene.

Suggerimenti