None

Mille Miglia: 54,08 euro per vederla in tribuna

di Daniele Bonetti
IL CASO. Sul circuito «Vivaticket» è possibile acquistare i tagliandi per partenza e arrivo
Il patron Casali: «Si tratta di un esperimento ma nel 2010 vorremmo riproporlo a Roma. Il prezzo? Una tribuna ci costa 20 mila euro»

 La tribuna di piazza Loggia, sede della punzonatura della Mille Miglia 2007. Quest'anno sono in vendita i biglietti per i posti in viale Venezia
La tribuna di piazza Loggia, sede della punzonatura della Mille Miglia 2007. Quest'anno sono in vendita i biglietti per i posti in viale Venezia

 La tribuna di piazza Loggia, sede della punzonatura della Mille Miglia 2007. Quest'anno sono in vendita i biglietti per i posti in viale Venezia
La tribuna di piazza Loggia, sede della punzonatura della Mille Miglia 2007. Quest'anno sono in vendita i biglietti per i posti in viale Venezia

La Mille Miglia come volano del nome di Brescia nel mondo e come massima espressione di un settore di nicchia, sì, ma animato da tanta passione e tanto denaro. E, come nella maggior parte dei casi, le passioni costano: una costante che non viene meno alla Freccia Rossa. Ammirare un museo che viaggia, ascoltare dalla voce dei presentatori la descrizione di ogni singola auto e le impressioni dei protagonisti, quest'anno avrà un costo ben preciso: 54,08 euro, il prezzo richiesto per il biglietto utile per sedersi in una delle due tribune che saranno montate la prossima settimana in viale Venezia (esclusa, invece, quella di piazza Loggia). Strutture a norma, ovviamente, lunghe qualche decina di metri e in grado, secondo gli organizzatori, di ospitare mille persone.
«SI TRATTA di un esperimento - sottolinea il patron della corsa Alessandro Casali - : pensiamo che in questo modo da qualsiasi parte del mondo un appassionato possa acquistare il biglietto per vedere la Mille Miglia in prima fila, a pochi metri dalle macchine. A dire il vero la prevendita sta andando abbastanza bene, abbiamo già venduto quasi 300 tagliandi e non possiamo che essere contenti. É stata una scelta fatta di concerto con l'Amministrazione comunale, vediamo che tipo di riscontri avremo. Se saranno positivi il prossimo anno proporremo questo accorgimento anche a Roma, dove quest'anno abbiamo allestito una tribuna piccola riservata solo a sponsor e autorità».
L'anno scorso l'accesso alle tribune era gratuito: prima, negli ultimi anni della gestione Marva, l'ingresso in tribuna costava 20 euro che venivano poi devoluti all'associazione «Essere bambino».
«Il prezzo è dovuto al fatto che le tribune ci costano parecchio, 20 mila euro - rivela Casali -. Ovviamente dobbiamo fare i nostri conti e riuscire a stare in un certo parametro».
GLI INTERESSATI possono acquistare i biglietti online, con tanto di recapito a domicilio, attraverso il sito Internet www.1000miglia.eu: accedendo all'area «store» e da lì al banner relativo ai biglietti per le tribune commercializzati con il circuito Vivaticket.
Ogni utente, dopo essersi registrato, può acquistare fino a un massimo di 4 tagliandi da pagare con carta di credito salvo contrattazioni particolari. «Ovviamente siamo aperti a soluzioni personalizzate per gruppi di persone o aziende che vogliono tanti biglietti - dice Casali - : credo sia una bella idea». In città ci sono anche prevendite tradizionali: il Cts di via Diaz, la libreria Tarantola di Corso Zanardelli e la Coop di via Mantova. Il prezzo, ovviamente, è comprensivo dei diritti di prevendita.
Daniele Bonetti

Suggerimenti