Bach junior L’innovazione con De Cecco

Carl Philipp Emanuel Bach, uno dei più famosi figli musicisti del grande Johann, fu un notevole innovatore della tecnica clavicembalistica: nella pubblicazione del 1772 l’editore Breitkopf definiva «facili» questi Sei Concerti non tanto per quanto riguarda le difficoltà tecniche, ma per la loro concezione: anzitutto tutte le altre parti strumentali, dai violini ai corni e al basso, possono essere «riassunte» dal solo interprete alla tastiera. Ed è proprio quello che fa Giovanni De Cecco al clavicordo, strumento dal timbro particolare e che ad esempio nei bassi rende molto bene l’effetto della piccola «orchestra accompagnatrice». Interprete: De Cecco 2 Cd Da Vinci C00156